Concessioni balneari: “Subito i rinnovi, sgravi alle imprese e sicurezza sulle spiagge libere”

"Il grido di allarme dei balneatori deve essere ascoltato dalle amministrazioni comunali soprattutto in riferimento all’applicazione della legge 145/2018"

Attualità
lunedì 04 maggio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Concessioni balneari Vasto Marina, foto d'archvio
Concessioni balneari Vasto Marina, foto d'archvio © Vastoweb

VASTO. “Il grido di allarme dei balneatori deve essere ascoltato dalle amministrazioni comunali soprattutto in riferimento all’applicazione della legge 145/2018, come più volte ricordato con circolari dalla Regione Abruzzo”. Sabrina Bocchino, consigliere regionale della Lega interviene su questo argomento e puntualizza alcuni aspetti.

“Le Regioni hanno proposto al Governo l'annullamento dei canoni di concessione o, in subordine, di applicare la sospensione del 50 per cento. Inoltre, l'assessore al demanio marittimo Nicola Campitelli ha chiesto in sede di Conferenza delle Regioni la salvaguardia e la piena applicazione della Legge n. 145/2018 cosiddetta "Legge Centinaio" per l'estensione a 15 anni per le concessioni del demanio marittimo. E su questo argomento, vedo che il Comune di Vasto continua a nicchiare, mentre la Regione ha proceduto, con la Finanziaria, al rinnovo delle concessioni stagionali.

Eppure - prosegue Bocchino- leggo di una proposta dei socialisti di Vasto e San Salvo che individuano delle urgenze di cui i comuni dovrebbero farsi carico in tema di agevolazioni fiscali e tributarie, esenzione della casa di soggiorno per gli anni 2020-20121, gratuità dei parcheggi nel centro storico e alla marina e sospensione dei recuperi coattivi relativi a imposte comunali. Insomma proposte di cui la Lega parla da tempo. Considerato che almeno a Vasto i socialisti sono in giunta con un loro assessore che si occupa proprio di tributi - evidenzia il consigliere regionale-, mi chiedo, allora, se queste proposte rimarranno tali, cioè fuffa, oppure se ci sarà la sensibilità di tradurle in atti concreti, perché nel bilancio approvato dal Comune di Vasto di queste proposte non vi è traccia.

L’altro argomento che mi preme, sono le spiagge libere. Oggi le spiagge libere sono a carico dei comuni che devono organizzarsi per garantire la sicurezza. In Regione stiamo procedendo a verificare se vi sono le condizioni per un sostegno economico ai comuni affinché regolamentino la funzionalità delle spiagge libere.

A questo punto - conclude Bocchino, - diventa necessario un tavolo di coordinamento tra Regione, i 19 comuni costieri, le associazioni e le aziende balneari a scopo di monitoraggio delle misure di sicurezza e per mettere tempestivamente a punto eventuali azioni correttive, perché, è bene dirlo, nessuno sa come si evolverà la situazione da qui alle prossime settimane. Personalmente sono in attesa che la legge di aiuti concreti a fondo perduto per micro imprese sul nostro territorio per sostegni fino a 19 milioni di euro venga discussa e approvata dal Consiglio regionale, così da procedere speditamente a garantire importanti aiuti economici”.

Sabrina Bocchino, consigliere regionale Lega