"Rischio incendio fortemente agevolato dalla ritardata o assente manutenzione del verde pubblico"

"Ci si chiede cosa altro bisogna ancora aspettare per ottenere una adeguata, tempestiva ed efficace manutenzione e prevenzione dei rischi da verde pubblico?"

Attualità
martedì 04 agosto 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Albero caduto alla pinetina di Vasto Marina
Albero caduto alla pinetina di Vasto Marina © vastoweb.com

VASTO. "Tutti i parchi e le aree verdi ed alberate di Vasto sono a rischio incendio con grave pericolo per l’incolumità pubblica e privata e per danni a cose, persone ed abitazioni che si trovano spesso a ridosso delle zone in questione. Le potature delle piante di alto fusto in alcuni casi non vengono effettuate da circa un decennio, (vedi ad es. villetta comunale in Via dei Conti Ricci, in Via Platone e tante altre ) con pericolo di cadute.

Il rischio di incendio è fortemente agevolato dalla ritardata o assente manutenzione del verde pubblico da parte dell’amministrazione locale e dall’accumulo di fogliame e sterpaglie secche, dalla mancanza assoluta di accorgimenti tagliafuoco che pure la legge indica, ovvero di qualsiasi altro tipo di cautela preventiva.

Oggi la stantia incuria amministrativa, dormiente persino riguardo alle varie segnalazioni di pericolo sollevate a riguardo dai cittadini più esposti, ha rischiato proprio nella zona marina ad alta densità abitativa, ad alta concentrazione di condotte metanifere e materiali combustibili di vario genere, di trasformarsi in tragedia. Ci si chiede cosa altro bisogna ancora aspettare per ottenere una adeguata, tempestiva ed efficace manutenzione e prevenzione dei rischi da verde pubblico e per l’adozione delle necessarie cautele antinfortunistiche?!!

C’è bisogno che accada prima l’irreparabile?!!"

Così, in una nota stampa, la Lega Vasto.