​La scultura di Giuseppe Colangelo per la Giornata Nazionale degli Alberi

Iniziativa nata dalla collaborazione tra Club Unesco di Vasto e Polo Liceale Pantini Pudente

Attualità
sabato 21 novembre 2020
di La Redazione
​La scultura di Giuseppe Colangelo per la Giornata Nazionale degli Alberi
​La scultura di Giuseppe Colangelo per la Giornata Nazionale degli Alberi © Liceo Pantini Pudente

VASTO. Il 21 novembre viene celebrata la Giornata nazionale degli alberi, istituita dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e riconosciuta con l'art. 1 della Legge 14 gennaio 2013, n. 10, con lo scopo di promuovere la tutela dell'ambiente, la riduzione dell'inquinamento e la valorizzazione degli alberi.

Ogni anno sono tante le iniziative la messa a dimora di nuove piante, ad opera di associazioni ecologiste.

Il Club per L’Unesco, per definizione impegnato nella diffusione di una cultura di pace perseguita attraverso l’educazione e la cultura aveva progettato, per il 2019-20, un lungo percorso didattico con le Scuole Superiori di Vasto sui cambiamenti climatici. L'emergenza sanitaria ha in parte bloccato l'evoluzione di alcune iniziative ma l'Unesco ha voluto comunque dare un segnale, senza abbandonare il messaggio di allarme per la vita vegetale sulla terra, un gesto di speranza nelle capacità degli umani di modificare i propri comportamenti. Un messaggio affidato all'arte, ad una scultura. Il 21 Novembre, alle ore 10,30 sarà installata in Corso Italia a Vasto, l'opera scultorea appunto, dell’artista Giuseppe Colangelo, da sempre molto sensibile ai temi ambientali.

La scultura rappresenta un grande albero in pietra della Maiella di 160 cm per 50 per 16 (con la base misurerà 220 cm) che ci ricorderà la fondamentale presenza dell’albero nella vita e nella cultura umane, ma anche il rischio di “inaridimento” evocato dalla pietra.

Il Polo Liceale “Pantini Pudente” ha aderito all'iniziativa non solo perché l'artistaGiuseppe Colangelo èdocente di Discipline Plastiche e scultoree del Liceo Artistico di Vasto ma anche e attraverso la realizzazione di video e di materiale di sensibilizzazione da parte dei ragazzi. Iniziative che rientrano nel più ampio Progetto "Io ho cura", perché nell'educazione alla Cittadinanza, anche nella Didattica a Distanza, gli alunni vengono resi protagonisti del rispetto dell'ambiente e della natura, affinché possano appunto, averne cura: è il loro futuro. Senza alberi non c'è futuro.