Family day e un nuovo assetto organizzativo all’Albero Azzurro

Si continua ad ‘abitare la scuola’ e a diventare Grandinsieme

Contenuti Suggeriti
Vasto lunedì 02 dicembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Family day all’Albero Azzurro
Family day all’Albero Azzurro © Claudia Gattella

VASTO. In una cornice magica e natalizia si è svolto ieri il family day della Scuola dell’Infanzia Paritaria L’Albero Azzurro. I bambini hanno costruito ghirlande, calze, palline, ballato con musica natalizia, trucchi da veri elfi, mangiato merende prelibate e soprattutto hanno potuto consegnare la loro letterina a Babbo natale in ‘persona’. I genitori hanno potuto chiedere informazioni circa il funzionamento , la frequenza e giocare con i loro figli.

C’è un grande news nella scuola ! Un cambiamento istituzionale.

Infatti, dall’anno scolastico in corso , si arricchisce del supporto, nella organizzazione e amministrazione, della cooperativa ISIS già responsabile della gestione di 10 Nidi d’infanzia, sezioni primavera nel terrritorio molisano, coordinata e presieduta dal Dott. Francesco Basilico , psicologo, psicoterapeuta, sessuologo .

Abbiamo scelto di intervistare la Dottoressa Claudia Gattella per capire questo cambiamento in una delle scuole dell’infanzia istituzionali del territorio

Come mai questa scelta Dott.ssa Gattella?

Premetto che, sono convinta del fatto che ogni scuola dovrebbe avere la fortuna di essere dotata di una gestione amministrativa ed una pedagogica. Noi che siamo tra le scuole più all’avanguardia del territorio nazionale abbiamo deciso , come sempre di anticipare i tempi. Era giunto il momento di dare specificità ad ogni aspetto della scuola. Il Ministero richiede tanta dedizione agli aspetti dell’innovazione pedagogica e anche l’organizzazione nella gestione in una scuola deve essere perfetta per poter funzionare con quell’armonia che si riversa sulla crescita dei bambini e sul benessere delle famiglie.

La fortuna ha voluto che io incontrassi, nel mio percorso il dott. Basilico , che oltre ad essere un ottimo amministratore, è un esperto dell’età evolutiva ed uno psicologo, ragion per cui anche le scelte inerenti la didattica e l’organizzazione curricolare , non saranno mai sciupate grazie alla sensibilità che la cooperativa porta avanti, riguardo lo sviluppo della persona..

Cosa cambia all’interno della scuola?

Niente e tante cose.

Niente , nel senso che tutto il team docente è lo stesso, il progetto pedagogico dell’abitare la scuola (#abitarelascuola©) non perde una virgola e sarà applicato in ogni gesto del nostro fare .

Tante cose, poiché sarà possibile ampliare l’offerta formativa grazie alle idee innovative della cooperativa e alle risorse che verranno impiegate. Saremo protagonisti di un grande cambiamento a breve: l’apertura di due nuove sezioni sperimentali . La prima una sezione bilingue, nella quale verranno svolte 20 ore settimanali in lingua inglese con docente dedicata. La seconda una sezione di outdoor education , che ci vedrà protagonisti , insieme alle famiglie vastesi che aderiranno al progetto, di un orto sociale aperto a tutti, particolarmente ai nonni. Senza menzionare gli obiettivi educativi che ci porremo in termini di educazione ambientale , in una visione di cittadinanza attiva e protesa ad un futuro ecologico.

Ma lei Dottoressa Gattella ci sarà o non ci sarà?

Che domanda!? Certo che ci sarò. In una versione molto più dolce e poetica, ma identificativa del mio lavoro di consulente pedagogico e didattico , restando sempre a disposizione compatibilmente con gli impegni del lavoro da docente nella scuola Statale e quelli editoriali che curo a livello nazionale .

La cooperativa Isis , che ruolo avrà?

La cooperativa è totalmente responsabile della scuola dell’infanzia paritaria L’Albero Azzurro, in termini di scelte aziendali , affidando a me, alle docenti e agli educatori esterni la parte della didattica, senza mai abbandonarci anche in questo aspetto .

Una scelta di qualità eccezionale, poiché a partire dai fornitori della refezione, ai controlli sulla sicurezza, al potenziamento del personale, io singolarmente non avevo la stessa forza di un grande gruppo come quello della cooperativa che abbiamo e ci ha scelto.

E’ contenta?

Sinceramente sono molto felice e realizzo un grande sogno. Tutti coloro che mi conoscono bene, sia a livello professionale ( oltre 3.000 famiglie) che a livello personale, sanno bene quale sia la parte del mio lavoro che amo. Adesso posso svolgerlo a tout court. Ringrazio la cooperativa Isis , che porta un nome importante, ma non per associazione alla organizzazione di terrorismo internazionale, ma per l’ispirazione del suo nome alla Dea protettrice della donna la dea ISIS, la nostra latina Iside.

Da ora insieme, possiamo fare molte scelte che continuano i nostri ‘discorsi sull’educazione’ cominciati molti anni fa e il nostro lavoro si rivolgerà a tutte quelle famiglie che fortemente tengono alla crescita dei loro figli, non solo in termini di orari di apertura, di costi, e altre esigenze logistiche ,ma anche e soprattutto per quelle mamme e quei papà che vogliono fare un lavoro sistematico di condivisione , giammai di delega , della crescita dei loro bambini, in un ambiente totalmente dedicato a loro.

Quali altre novità?

Nell’Albero Azzurro le novità sono tantissime, come sempre!

Nascerà tra pochi mesi un’aula didattica 2.0 fruibile da tutti , ma particolarmente dedicata ai bambini del doposcuola, infatti vi anticipo che anche il settore del doposcuola subirà una grande variazione . Per l’occasione anche qui la cooperativa ha previsto una trasformazione degli spazi.

Siamo in partenza con due nuovi progetti Erasmusplus Be Friend with Nature e Encouraging the use of storytelling techniques in the curriculum, per poter fare ricerca insieme a colleghi di 8 paesi europei e disseminare nuove strategie nella didattica, ma di questo parleremo un’altra volta.

Posso dire con grande sincerità che a scuola si sente aria di nuovo, di festa, di collaborazione, di grande ricerca per rendere il percorso di ogni bambino in linea con l’attenzione che oggi la scuola richiede, senza mai perdere di vista il nostro progetto educativo abitarelascuola©, le innovazioni didattiche a noi tanto care perché L’Albero Azzurro non è mai stata una scuola qualunque e certo non comincerà ad esserlo nel suo 25° anno di apertura .

Vi aspettiamo per il nostro prossimo Spettacolo di Natale presso il Teatro Rossetti il 19 dicembre , con immenso per presentarvi tutti i bambini , gli altri componenti del nuovo team e lasciare l’intervista anche al Dott. Francesco basilico che saprà darvi ulteriori news e anticipazioni.