​Pastore tedesco detenuto in voliera e auto rubata: scatta la denuncia

I Carabinieri forestali rinvengono l'auto nei pressi della gabbia: G.A indagato per maltrattamento e ricettazione

Cronaca
martedì 23 febbraio 2021
di La Redazione
​Pastore tedesco detenuto in voliera e auto rubata: scatta la denuncia
​Pastore tedesco detenuto in voliera e auto rubata: scatta la denuncia © Carabinieri Lanciano

LANCIANO. Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Lanciano, a seguito di segnalazione, sono intervenuti per trarre in salvo un pastore tedesco detenuto all’interno di una piccola voliera adattata a recinzione.

I Carabinieri forestali hanno constatato una situazione surreale: il cane era detenuto in condizioni fatiscenti all’interno di una voliera, posta sul tetto di un manufatto cui si accedeva con una scala a pioli che, di fatto, rendeva impossibile all’animale di raggiungere il piano di campagna. Accertato il maltrattamento, unitamente al servizio veterinario della ASL 02 Lanciano Vasto Chieti , il cane, privo di microchip, è stato sottoposto a sequestro ed affidato ad una idonea struttura per le cure del caso.

Sul posto i Carabinieri hanno rinvenuto i resti di un’auto risultata rubata, evidentemente sezionata per rivenderne i pezzi sul mercato nero. L’auto è stata sottoposta a sequestro preventivo e consegnata ad un centro di raccolta.

L’indagato, G.A., è stato deferito alla A.G. per i reati di cui agli artt 648 (ricettazione) e 544 ter (maltrattamento di animali) e 727 (abbandono di animali) del codice penale e rischia fino ad 8 anni di reclusione.