Domenica i funerali di Paolo Proscia: «Era solare e pieno di iniziative»

Il sindaco: "Ci conoscevamo da circa 10 anni, una persona speciale e un grande amico"

Cronaca
Vasto sabato 12 gennaio 2019
di Federico Cosenza
A sinistra l'auto sul luogo dell'incidente, a destra Paolo Proscia
A sinistra l'auto sul luogo dell'incidente, a destra Paolo Proscia © Vastoweb

POLLUTRI. Si svolgeranno domenica mattina alle ore 11 presso la chiesa del Santissimo Salvatore di Pollutri i funerali di Paolo Proscia, l'uomo che è deceduto nel primo pomeriggio di ieri a seguito di un tremendo incidente stradale mentre si trovava a bordo della sua auto sulla Statale 16 in territorio di San Vito(LEGGI).

Paolo Proscia aveva scelto Pollutri per trascorrere il suo tempo libero, i weekend e soprattutto l'estate. Il 73enne ingegnere, dai natali bolognesi, nel piccolo paese del vastese si sentiva a casa. Qui aveva aperto da qualche anno, insieme alla moglie con cui erano sposati dal 2005, due B&B. Una vita trascorsa all'estero dove ha lavorato per tanti anni, e poi a Pescara. Ed è lì che si stava recando quando il destino lo ha portato via per sempre, mentre si trovava a bordo della sulla Fiat 500. Una tragica fatalità avvenuta con quell'auto che era stata ripresa proprio nella giornata di ieri dal carrozziere di fiducia dove era stata portata per essere restaurata. Lui e la moglie da Pollutri erano diretti con due macchine separate a Pescara, dove vivevano nel periodo invernale.

La salma è rientrata ieri sera in paese, e dopo essere stata allocata temporaneamente presso il cimitero, è stata trasferita nella sua abitazione pollutrese dove è stata allestita la camera ardente.

Il sindaco di Pollutri, Antonio Di Pietro, lo ricorda così: "Ci conoscevamo da circa 10 anni, una persona speciale e un grande amico. Era solare e pieno di iniziative." La notizia della morte dell'uomo si è diffusa velocemente in paese ed ha scosso l'intera comunità.