Centro di accoglienza di Schiavi: un denunciato e mille euro di multa

Riscontrate irregolarità sanitarie e in materia di lavoro

Cronaca
Vasto lunedì 15 aprile 2019
di F. C.
Più informazioni su
Carabinieri Nas
Carabinieri Nas © Ciociaria 24

SCHIAVI DI ABRUZZO. Ore 20.30. E' di una denuncia nei confronti del responsabile della struttura e di una multa di mille euro il bilancio dell'attività ispettiva portata avanti questa mattina pre il centro di accoglienza di Schiavi di Abruzzo. Gli uomini dell'Arma, coordinati dal comandante della stazione di Atessa Marco Ruffini, hanno riscontrato carenze di tipo igienico-sanitario e riguardo la documentazione in materia di lavoro.

LA PRIMA NOTIZIA. Questa mattina i Nas di Pescara con la Asl e i Nil (Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro) hanno fatto visita al centro profughi di Schiavi di Abruzzo. I controlli sono durati diverse ore ed hanno riguardato l'intera struttura situata in località Colle Pizzuto.

Una visita inaspettate e mirata con ogni probabilità a riscontrare eventuali criticità dal punto di vista igienico-sanitarie e strutturali. Qui in precedenza sorgeva una attività di ristorazione con albergo annesso e da circa 4 anni è stato aperto un Cas dalla Cooperativa Matrix, ora passato ad un'altra società.

A riguardo il Sindaco, Luciano Piluso, ha dichiarato: "Noi come Comune non siamo stati coinvolti al momento. Ho saputo indirettamente dei controlli che anche in altri centri sono stati effettuati nell'ultimo periodo".

Lo stesso a è accaduto qualche mese fa a San Buono dove, dopo che sono state riscontrate della criticità (LEGGI), il centro è stato chiuso (LEGGI).