22 indagati per la morte di Vittorio Petragnano, il 64enne deceduto dopo un incidente

Si tratta di 21 medici accusati di omicidio colposo e della donna alla guida dell'auto indagata per omicidio stradale

Cronaca
Vasto giovedì 22 agosto 2019
di Federico Cosenza
Ospedale Pescara
Ospedale Pescara © Asl

VASTO. Sono 22 gli indagati per la morte di Vittorio Petragnano, il 64enne di Vasto deceduto a 10 giorni dal ricovero in ospedale a seguito di un incidente stradale avvenuto in Corso Mazzini lo scorso 4 agosto (Leggi).

Si tratta di 21 medici tra neurochirurghi e anestesisti dell'ospedale di Pescara, quelli che hanno assistito l'uomo dopo il trasferimento di urgenza avvenuto dal nosocomio vastese. Per loro il capo di accusa è quello di omicidio colposo.

Indagata anche la donna alla guida dell'auto, la Nissan Micra protagonista dell'incidente con lo scooter di Petragnano. Per lei,T.D.B. di 47 anni, l'accusa in questo caso è quella di omicidio stradale.

L'avvocato della donna, Rosario Di Giacomo, ha affermato: "La signora è costernata e affranta per la morte improvvisa ed inaspettata di Vittorio Petragnano. Attendiamo ulteriori sviluppi sulle indagini della Procura di Pescara e volte a verificare le cause che hanno portato al decesso dell'uomo".

L'inchiesta è portata avanti dalla Procura di Pescara ed in particolare dal Pm Andrea Di Giovanni, con le indagini che sono a cura della Squadra mobile di Pescara.

Intanto a partire dal tardo pomeriggio di ieri è stata svolta l'autopsia sul corpo dell'uomo ed è durata diverse ore, ma per aver indizi utili a risalire alla causa della morte bisognerà attendere i risultati degli esami istologici e di laboratori. Per questi ultimi ci vorranno i canonici 60-90 giorni e serviranno a stabilire se la morte sia stata causata a seguito dell'incidente o per un errore di natura medica.

A difendere gli interessi della famiglia della vittima sono gli avvocati Pierpaolo Andreoni, Giuliano Milia e Leda Arditelli, i quali hanno nominato anche un perito di parte il dottor Donato Grande.

Il corpo nelle prossime ore sarà restituito ai familiari dell'uomo per l'ultimo saluto. Petragnano lascia la moglie e due figli.