Omicidio di Luisa Ciarelli: «Stavano andando a fare la spesa, per Domenico la moglie è viva»

Lunedì l'interrogatorio di garanzia alle ore 10.30 presso il carcere di Vasto

Cronaca
Vasto sabato 30 novembre 2019
di Federico Cosenza
Più informazioni su
A sinistra l'avvocato Alberto Paone, a destra il carcere di Vasto
A sinistra l'avvocato Alberto Paone, a destra il carcere di Vasto © Vastoweb

VASTO. E' stato fissato per lunedì mattina l'interrogatorio di garanzia di Domenico Giannichi, il 68enne di Torino di Sangro che ha ucciso la moglie Luisa Ciarelli di 65 anni (Leggi).

L'uomo attualmente si trova presso il carcere di Vasto e questa mattina ha ricevuto la visita del suo legale, l'avvocato Alberto Paone: "L'ho trovato provato e ancora sotto choc. Parla della moglie come se l'omicidio non fosse mai avvenuto."

Durante l'incontro l'ex operaio ha raccontato in maniera confusa all'avvocato cosa è successo ieri mattina: "Stavano andando a fare la spesa, poi c'è stata una discussione futile su chi doveva guidare l'auto. La moglie ha insistito per poter prendere il volante della loro utilitaria perché non si fidava delle condizioni di salute dell'uomo, infatti quest'ultimo aveva subito un'operazione di recente ed era cambiato. Tutti lo ricordano come una persona benvoluta e tranquilla, ma ultimamente era spesso preoccupato, ansioso, e avevano frequenti discussioni.

Una volta scesi dall'auto per fare il cambio alla guida è scivolata in una scarpata, qui i due hanno avuto una colluttazione che poi è stata fatale alla donna. Anche il mio cliente ha riportato delle ferite ed echimosi."

L'interrogatorio di garanzia si terrà lunedì mattina alle ore 10.30 presso il carcere di Vasto.