Sottoposte a vincolo sanitario 240 tonnellate di mangimi in Abruzzo

Condizioni igieniche precarie e mancanti requisiti minimi per benessere animale e stoccaggio mangimi, non identificati correttamente i bovini

Cronaca
Vasto sabato 15 febbraio 2020
di La Redazione
Nas
Nas © blog Sicilia

ABRUZZO. Il NAS di Pescara, a conclusione di un’attività ispettiva effettuata nei confronti di un’azienda agricola, ha segnalato una persona alla competente autorità sanitaria e amministrativa per aver:
- mantenuto in attività l’allevamento e i locali deposito mangimi aziendali in condizioni igieniche precarie e mancanti requisiti minimi per benessere animale e stoccaggio mangimi;
- omesso di identificare correttamente alcuni capi bovini presenti nell’allevamento;
- detenuto mangimi di produzione aziendale in condizioni tali da essere potenzialmente contaminati dal letame dell’allevamento.
Il Dirigente del Servizio Veterinario A.S.L. Teramo, intervenuto sul posto su segnalazione dei Carabinieri, ha disposto, per i motivi elencati sopra, il vincolo sanitario di 240 tonnellate di mangimi di produzione aziendale per i necessari controlli analitici e, eventualmente, la successiva distruzione.