Coronavirus, in 5 denunciati perché in giro senza giusta causa

Scattano i controlli per l'osservanza del decreto

Cronaca
martedì 10 marzo 2020
di La Redazione
Carabinieri controlli
Carabinieri controlli © Carabinieri

ABRUZZO. Già dalla mezzanotte di oggi, le Forze dell’Ordine sono impegnate sul territorio per fare in modo che le restrizioni imposte dal D.P.C.M. del 09.03.2020 siano rispettate.

Mentre la maggior parte della popolazione, spinta da senso civico e timore, sta rispettando le regole, ancora qualcuno si ostina a comportarsi come se nulla fosse.

Sono cinque sinora le denunce comminate dai Carabinieri della Compagnia di Chieti, 4 a Bucchianico e una a Guardiagrele, ai sensi dell’art. 650 del codice penale.

I destinatari sono stati controllati e trovati senza la prevista autocertificazione, ma soprattutto senza una valida e comprovata motivazione sanitaria, lavorativa o di necessità. Le quattro persone originarie di Bucchianico si trovavano senza motivo valido a Vacri. La persona fermata a Guardiagrele proveniva da Pescara, pronta per il trekking in alta quota.

Sono in corso tuttora capillari controlli presso bar e ristoranti per il rispetto delle distanze di sicurezza e le previste chiusure dalle ore 18.00 alle ore 06.00. Si auspica nel buon senso di tutti.