Due antologie alla prima del "Book&Wine": storie tra sacro e profano raccontate al d'Avalos

Cultura
domenica 26 settembre 2021
di Lea Di Scipio
Due antologie alla prima del
Due antologie alla prima del "Book&Wine": storie tra sacro e profano raccontate al d'Avalos © Vastoweb

VASTO. Storie ispirate a fatti realmente accaduti, racconti di violenza o a forte impatto emotivo, nonché tanta ironia o la crudeltà dei pregiudizi della superstizione. 

Questi e tanti altri i temi cui i ragazzi della Consulta Giovanile di Vasto hanno dato vita e che sono stati raccolti all'interno di un'antologia. 

Il titolo di quest'ultima è "Libertà d'espressione" ed è a cura di Mascia Di Marco, la stessa che li ha guidati nel corso di "Scrittura creativa", iniziativa del Progetto Giovani di Vasto. 

E la presentazione al pubblico è avvenuta ieri, presso i Giardini di Palazzo d’Avalos, in occasione del "Book&Wine", dell'associazione Sideshow, e che anche stasera proporrà un interessante appuntamento (Leggi). 

Intanto ieri, una seconda antologia è stata al centro della serata. Curata da Francesca Bonafini e Caterina Falconi, si intitola "La vita invisibile". 

Racconti "legati alla spiritualità in senso umanistico ed esistenziale, non necessariamente legato al dogma.

Un tema controverso ma che riguarda tutti, poiché collegato al rapporto che ciascuno intesse con il sacro", spiega Di Marco, autrice di uno delle storie in essa contenuta. 

A seguire la consueta degustazione di vini all'interno del Cortile di Palazzo d’Avalos.