“Dopo il diluvio”, da Napoli in mostra a Vasto l'opera di Filippo Palizzi

Oggi un convegno insieme alla curatrice della mostra Lucia Arbace

Cultura
Vasto sabato 22 dicembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Il quadro di Palizzi
Il quadro di Palizzi "Dopo il diluvio" © Vastoweb

VASTO. Questa mattina nella Pinacoteca di Palazzo d’Avalos il Vicesindaco di Vasto, Giuseppe Forte insieme alla curatrice della mostra Lucia Arbace ha presentato il Quadro “Dopo il diluvio” di Filippo Palizzi.

In tanti insieme alle autorità civili e militari hanno preso parte alla cerimonia per l’arrivo nella mostra, realizzata dal Comune di Vasto, in collaborazione con il Polo Museale dell’Abruzzo e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, del grande quadro in prestito dal Museo Capodimonte di Napoli.

Da quest’opera prende il titolo, la mostra - ha spiegato il Vicesindaco Giuseppe Forte - al quale si è voluto attribuire un valore di buon augurio per l’Abruzzo e la società tutta. Palizzi rappresenta infatti l’uscita dall’arca come il momento della rinascita dopo la catastrofe”.

La curatrice Lucia Arbace ha ricordato che la genesi dell’opera è ricostruita attraverso i 15 bozzetti preparatori presenti in mostra, e narrata dalle parole dello stesso Filippo nella lettera ai fratelli nel suggestivo docufilm a corredo dell’esposizione. Grande soddisfazione è stata espressa per la grande presenza di visitatori. Si ricorda inoltre che l’esposizione è prorogata fino al 20 gennaio 2019 con ampi orari di apertura per consentire a quanti più possibile di ammirare le opere in prestito da prestigiosi musei ed altre 50 provenienti dai Musei Civici di Palazzo d’Avalos.