L'Erasmus+ del Pantini-Pudente sulla storia di Vasto

Dal 24 al 29 marzo arrivano gli studenti e i docenti della scuola Athénée Royal de Ganshoren di Bruxelles

Cultura
Vasto giovedì 07 marzo 2019
di La Redazione
Più informazioni su
L'Erasmus+ del Pantini-Pudente sulla storia di Vasto
L'Erasmus+ del Pantini-Pudente sulla storia di Vasto © Vastoweb

VASTO. Fervono i preparativi al liceo linguistico “Pantini-Pudente” di Vasto per ospitare dal 24 al 29 marzo gli studenti ed i docenti della scuola Athénée Royal de Ganshoren di Bruxelles nell’ambito del progetto Erasmus+ Exchange of Schools “Recits de nos villes” (I racconti delle nostre città): durante l’exchange i ragazzi ed i docenti italiani introdurranno ai loro colleghi belgi la storia di Vasto e del suo territorio, oltre alla cultura ed ai costumi locali e nazionali.

L’exchange qui a Vasto segue quello già realizzato nel mese scorso dai ragazzi del Pantini-Pudente a Bruxelles; ecco il racconto degli studenti riguardo questa esperienza in Belgio “Noi ragazzi delle classi 3° sezz. E, F e G del liceo linguistico “Pantini-Pudente” siamo stati coinvolti nello scambio Erasmus+ del progetto Recits de nos villes: accompagnati dalle nostri docenti di lingue, Finarelli e Ardini, abbiamo approfondito lo studio della cultura belga e visitato la metropoli di Bruxelles, connubio di molteplici stili artistici, testando nella vita di tutti i giorni le nostre abilità linguistiche.

Il contatto diretto con le famiglie, di cui siamo stati ospiti, ci ha fatto conoscere da vicino la società multietnica belga, esempio concreto di accettazione della diversità.

Tra le visite più singolari fatte a Bruxelles va annoverata quella al Parlamento Europeo, che ha permesso a noi giovani cittadini europei di acquisire conoscenze riguardo alle strutture della Comunità Europea: un funzionario italiano ci ha parlato delle opportunità lavorative, in special modo in ambito linguistico, e ciò ci ha motivato molto nel continuare lo studio delle lingue.

Inoltre abbiamo visitato il Parlamentarium, centro visitatori del Parlamento europeo: qui ologrammi, mappe e documentari interattivi ci hanno guidato alla conoscenza dei Paesi dell’Unione.

Ci auguriamo di partecipare ad altri scambi di questo genere anche per incrementare il senso di appartenenza a questa grande famiglia che è l’Unione Europea. Ci piace concludere con questa citazione di Johan Huizinga “affinché questa civiltà sia preservata e non ceda il passo a secoli di barbarie, trovando nuova salvezza nei valori supremi che costituiscono la sua eredità, gli uomini di oggi devono prendere coscienza della profondità del declino che li minaccia”

Ora aspettiamo trepidanti il soggiorno dei nostri amici belgi che ci darà l’opportunità di far scoprire loro gli splendori di Vasto e dintorni