Artisti, tele e colori: tornano i pittori nei vicoli del centro storico

Il 7 luglio a Vasto la seconda edizione del Concorso di pittura estemporanea

Cultura
Vasto domenica 23 giugno 2019
di La Redazione
Uno dei vincitori della prima edizione
Uno dei vincitori della prima edizione © Vastoweb

VASTO. Artisti, tele e colori: il 7 luglio a Vasto la seconda edizione del Concorso di pittura estemporanea dal titolo Vedute, scorci e angoli del centro storico della Città del Vasto”.

Dopo il successo dello scorso anno, l’Associazione di Competenze Multidisciplinari con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale e del Comune di Vasto organizza la seconda edizione di un evento che pone al centro la bellezza della Città attraverso l’arte.

Decine di artisti riempiranno i vicoli del centro e daranno vita ad opere che ritrarranno gli scorci più belli di Vasto. Il concorso è aperto sia a giovani talenti che a maestri d’arte che potranno mettersi alla prova utilizzando le diverse tecniche pittoriche e mostrare a tutti le proprie abilità artistiche.

Sarà possibile infatti per i vastesi e per i turisti che si troveranno in città, passeggiare per il centro storico e soffermarsi ad ammirare la nascita di un’opera pittorica. Al termine della realizzazione dei dipinti si svolgerà la cerimonia di premiazione all’interno del suggestivo chiostro dell’ex curia arcivescovile. A stabilire le opere vincitrici del concorso sarà anche quest’anno una giuria di esperti. La serata infine sarà allietata dagli intrattenimenti musicali curati dal Maestro Marco Bassi, che renderanno l’evento ancor più piacevole e ricco di fascino.

“In questa seconda edizione abbiamo apportato una serie di miglioramenti in termini organizzativi, potenziando alcuni aspetti che renderanno più fluido lo svolgimento del concorso - spiega il presidente dell’ACM Carlo Viggiano. I critici che andranno a comporre la giuria verranno svelati direttamente la sera della premiazione e siamo convinti che la loro presenza, unita a quella degli artisti partecipanti, contribuirà a dare ancor più rilevanza culturale all’evento. Ci auguriamo che i risultati in termini di visibilità della nostra città possano essere positivi, superando l’ottimo riscontro già ottenuto lo scorso anno”.