A Paglieta ok del Consiglio comunale al bilancio di previsione

L’ex mangimificio donato al Comune di Paglieta: sarà trasformato in un Polo Culturale

Flash News
mercoledì 07 aprile 2021
di La Redazione
Centro abitato di  Paglieta
Centro abitato di Paglieta © Vastoweb

PAGLIETA. Nell’ultima seduta del  Consiglio comunale di Paglieta , presieduta dal sindaco Ernesto Graziani, trasmessa in videoconferenza il 30 marzo , è stato approvato il bilancio di previsione 2021-2023, il Dup ( Documento unico di programmazione) e il programma triennale dei lavori pubblici. L’assise consiliare ha anche deciso di non modificare, per il 2021, le aliquote di IMU e TARI, mantenendo lo standard degli anni precedenti.

Prima di passare la parola al vice sindaco Antonio De Mattia, delegato a illustrare nel dettaglio i punti inseriti all’ordine del giorno dell’assise consiliare,  il sindaco Graziani ha ricordato,«Siamo alla guida di Paglieta dal 27 maggio di due anni fa:  abbiamo realizzato tante opere, inserite nell’ambito della programmazione. Nonostante il periodo di pandemia, che ha rallentato l’attività amministrativa, siamo riusciti  a portare avanti degli importanti lavori. Tra le opere: la costruzione dell’ascensore tra piazza Roma e un’area sottostante, in Viale delle Rimembranze. Siamo riusciti a presentare un progetto esecutivo per quella circonvallazione, così da ottenere un finanziamento. Progetto elaborato nel rispetto dell’ambiente. I lavori dovranno partire tra breve. L’altra opera riguarda la viabilità della provinciale 119, poi ancora la realizzazione della ciclopedonale, con un primo lotto da avviare. Il risultato è soddisfacente, opere che avrebbero avuto come tempi di realizzazione, un  quinquennio o addirittura un decennio: in tempi supersonici, tutto ciò è stato fatto. Sono contento del risultato ottenuto, è lusinghiero».

«Nel bilancio di previsione», ha esordito il vice sindaco De Mattia, « è pesata molto la situazione causata dal Covid, ma l’ente comunale ha cercato in tutti i modi di mantenere gli impegni previsti nel bilancio di previsione. Abbiamo ripristinato il poliambulatorio, rendendolo fruibile con risorse interne. Nelle casse comunali non ci sono debiti fuori bilancio, quindi niente disavanzo. Le entrate sono state in parte riviste, destinando risorse alla cultura e alla scuola: promozione turistica. Una strategia che sarà un arricchimento per tutto il paese, che ne beneficerà. Nel programma  triennale dei lavori pubblici», ha  concluso De Mattia, « sono state integrate tutte le opere in corso di realizzazione:sistemazione del palazzo Piccirilli, lavori lungo la strada provinciale per renderla fruibile, ed altre opere che andranno a cambiare l’assetto urbanistico del paese».

A fine  adunanza consiliare, il sindaco Ernesto Graziani,  ha annunciato una notizia che porterà benefici nell’ambito culturale  del territorio. «Il Comune riceverà una donazione. E’ l’ex mangimificio dell’Aventino di via Martelli, oggi in disuso.Procederemo al recupero e alla valorizzazione della struttura. Siamo felici di accettare il lascito: l’edificio sarà trasformato grazie a dei progetti. Lì, troverà idonea collocazione il museo delle Tradizioni Popolari-Nelli-Polsoni. Anche la biblioteca sarà spostata, così da poter essere ampliata e diventare un centro culturale e multimediale».