Vertenza Sanmarco, Fim-Cisl: "Messi in cassa integrazione il 95% dei nostri iscritti"

Flash News
mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
Sit-in operai della Sanmarco Industrial
Sit-in operai della Sanmarco Industrial © Vastoweb

ATESSA. "La Fim-Cisl, in riferimento alla vicenda Sanmarco industrial srl ed al fine di chiarire meglio gli ultimi avvenimenti vuole precisare quanto segue:

- La Sanmarco Industrial srl avviava la procedura di riduzione del personale ai sensi della legge 223/91;

-Che nelle more veniva licenziato il rappresentante sindacale aziendale della Fim-Cisl e l’altro rappresentante messo in cassa integrazione ormai da molti mesi e di fatto si sono creati i presupposti per una attività antisindacale da parte dell’azienda, inoltre sono stati messi in cassa integrazione il 95% degli iscritti Fim-Cisl, mentre lavorano solo gli iscritti di un’altra organizzazione sindacale;

-Il lavoratore licenziato conferisce mandato al proprio legale di riferimento Avv. Pierpaolo Andreoni, al fine di tutelare i diritti sindacali e dei lavoratori,  verranno avviate nei prossimi giorni procedure tese ad accertare nelle componenti sedi giudiziari violazioni di legge e contrattuali, tese a far avviare procedure di controllo da parte degli organi deputati ispettivi ed amministrativi, ferme l’azioni che verranno proposte a tutela del buon diritto ai lavoratori. Ad oggi l’azienda ha inviato 14 lettere di licenziamento su 50 previste senza dal nostro punto di vista rispettando i criteri di legge, inoltre ha licenziato alcuni lavoratori per condivisione su Facebook e altro..

La Fim Cisl e’ particolarmente determinata a ottenere il rispetto delle norme di legge e dei comportamenti di rispetto dei diritti sindacali e procederà in tutte le sedi che verranno ritenute competenti.

Invitiamo nuovamente tutte le forze politiche e della comunita’ sociale a non essere silenti ma  a partecipare alla azione, auspicando una decisa e netta presa di posizione da parte delle Autorità locali e regionali e dell’assessore delle attività produttive della regione Abruzzo."

                                                          Segreteria Fim-Cisl

Le più commentate
Le più lette