"Rispetto degli accordi per la mobilità interna dei Vigili del fuoco del Chietino"

Lavoro ed economia
lunedì 20 settembre 2021
di La Redazione
Vigili del fuoco
Vigili del fuoco © Vastoweb

CHIETI. "È noto a tutti che i Vigili del Fuoco  di Chieti  operano in 5 sede di servizio: Chieti, Lanciano, Vasto,  Casoli e Ortona);

Dopo anni di pendolarismo tra le sedi medesime ogni lavoratore aspetta con infinito piacere e interesse di raggiungere  finalmente   la sede di lavoro più vicina alla sua residenza.

Purtroppo, questa possibilità per diversi  Vigili, Capi Squadra e Capi Reparto rischia ancora una volta di tradursi in delusione. 

 I Vigili del Fuoco del comando di Chieti si ritrovano per la 3 volta a dover produrre domanda di mobilità  interna senza poter conoscere i posti disponibili  nelle rispettive  5 sedi di servizio.

La richiesta della UIL PA fondamentalmente è finalizzata:

  1. al richiamo alla trasparenza;
  2. al rispetto degli accordi sottoscritti tra le parti  in funzione del Decreto Ministeriale sulla pianta organica di tutte le sedi di servizio del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  3.  al rispetto di chi ha maturato l’anzianità di servizio per essere trasferito.

La UIL PA non avendo ricevuto nessuna risposta, per la tutela dei Lavoratori ha deciso di fare una diffida entro 5 giorni, a far data da 18 c.m., la disposizione del 17.09.2021 con la puntualizzazione del  numero dei posti da movimentare, le relative qualifiche e rispettive sedi di servizio,  indirà senza ulteriore avviso lo stato di agitazione della categoria.

La UIL PA della  vicenda ha già interessato  S.E. il Prefetto di Chieti e il Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco per l’Abruzzo."

Così, la Uil Pa Chieti, attraverso il Segretario Generale Donato D'Arcangelo