Ammodernamento pescherecci, Cavallucci: «Contributi pubblici dal 50% all' 80%»

L’importo totale di finanziamento pubblico messo a disposizione è di 1.267.126 euro

Lavoro ed economia
Vasto giovedì 10 gennaio 2019
di Federico Cosenza
Più informazioni su
Incontro in comune ammodernamento pescherecci
Incontro in comune ammodernamento pescherecci © Vastoweb.com

VASTO. Presso il Comune di Vasto si è svolto un incontro per illustrare il bando della Regione Abruzzo “Avviso pubblico Multimisura finalizzato all’ammodernamento dei pescherecci”, rivolto agli armatori e agli operatori locali della pesca. Nell'incontro sono stati illustrati i requisiti per poter partecipare al bando dal relatore Valerio Roberto Cavallucci, direttore del Flag Costa dei Trabocchi: "Si tratta di una iniziativa della Regione Abruzzo finanziata dai fondi comunitari del settore pesca e riguarda l'ammodernamento dei pescherecci per cui sono possibili una serie di investimenti sia per la picciola pesca che per i pescherecci con contributi pubblici che vanno dal 50% all'80%. Il taglio minimo dell'investimento è di 5 mila euro con la domanda che deve essere presentata da imprenditori del settore e si tratta di una opportunità di grande interesse. Sono ammissibili investimenti già realizzati a partire da gennaio 2017, l'importante è che complessivamente non sia terminato prima della presentazione della domanda. "

Durante la riunione è stato manifestato dello scetticismo da parte degli operatori della piccola pesca, i quali non vedono grandi benefici da questo bando poiché a loro avviso non rientrano nei finanziamenti parti importanti come il motore dell'imbarcazione e su cui Cavallucci ha detto: "Questo non è un bando che nasce per la piccola pesca, ma che nasce per l'ammodernamento della flotta. Tuttavia per questa categoria c'è uno spazio importante e significativo".

È stato pubblicato lo scorso 23 Novembre 2018 dal “Dipartimento politiche dello sviluppo rurale e delle pesca, servizio politiche di sostegno all’economia ittica” il bando che, tra le altre cose, finanzia l’ammodernamento delle imbarcazioni, l’acquisto di attrezzature, investimenti a bordo per il miglioramento della sicurezza e del lavoro dei pescatori, investimenti per limitare l’impatto della pesca sull’ecosistema marino, investimenti su attrezzature e programmi informatici (software).

L’importo totale di finanziamento pubblico messo a disposizione è di 1.267.126 euro su tre misure in particolare 1.32 “Salute e sicurezza” ; 1.38 “Limitazione dell’impatto della pesca alla protezione della specie” ; “Efficienza energetica e mitigazione dei cambiamenti climatici”; La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 23 Gennaio 2019.

All'incontro erano presenti anche l’assessore con delega alla pesca, Anna Bosco, il Comandante della Capitaneria di Porto Lorenzo Bruni, il dirigente Luca Mastrangelo, e alcuni rappresentanti delle associazioni di categoria.

GUARDA IL VIDEO: