Consorzio di Bonifica, Amicone: "Stagione invernale arida"

"Adottate tutte le iniziative atte a gestire ordinatamente le problematiche emergenti per via del clima pazzo"

Lavoro ed economia
Vasto giovedì 13 febbraio 2020
di La Redazione
Franco Amicone
Franco Amicone © Vastoweb

VASTO. "Dalla stampa locale si apprende di problematiche insorgenti circa la stagione irrigua alle porte (Leggi). In merito a tali notizie si comunica quanto segue:

✓ stiamo vivendo una delle stagioni invernali più aride e scarse di precipitazioni degli ultimi duecento anni;

✓ sono in corso le procedure autorizzative per l'estendimento del prelievo all'intero anno, dato che l'agricoltura attuale è molto diversa da quella di cinquanta anni fa;

✓ consapevole di questa situazione stagionale anomala, il Consorzio ha già riaperto l'erogazione irrigua per alcuni giorni, nella prima settimana di febbraio, nel comprensorio vastese ed è pronto a ripetere l'apertura nei prossimi giorni;

✓ la prossima settimana è prevista la riapertura dell'irrigazione anche nel comprensorio del Sangro dove, peraltro, alcuni settori della parte sinistra sono già attivi. Si procederà quindi alla messa in carico delle vasche di accumulo a partire da lunedì 17 febbraio;

✓ finalizzata a questi obiettivi è stata già adottata, con notevole anticipo rispetto agli anni precedenti, la Delibera relativa all'assunzione degli operai stagionali per la gestione operativa del servizio irriguo;

✓ quanto ai lavori di completamento della Diga di Chiauci, sono stati già ultimati due lotti previ-sti dal Masterplan Abruzzo, uno dei quali già collaudato; quest'ultimo insieme alle operazioni di ulteriore messa in sicurezza delle paratoie, in corso di realizzazione, consentiranno l'eventuale aumento della capacità di invaso, previa autorizzazione dell'Ufficio Dighe del M.I.T, che si auspica possa intervenire prima dell'estate 2020. E' un preciso obiettivo di questa gestione commissariale.

Riteniamo che, pur in presenza di questo pazzo clima, il Consorzio abbia tempestivamente e puntualmente adottato tutte le iniziative atte a gestire ordinatamente le problematiche emergenti. Certamente c'è bisogno di sinergia e di concordia di indirizzo nell'affrontare un eventuale peggioramento della siccità, in assenza di precipitazioni: perciò diventa ineludibile, soprattutto per le esigenze irrigue, potabili ed industriali dell'area vastese, conseguire in maniera determinata, funzionale e ragio-nata le condizioni che permetteranno all'invaso di Chiauci di passare al secondo step degli invasi spe-rimentali. Ogni nuova esigenza che dovesse assumere rilevanza sarà utilmente resa nota dal Consorzio di Bonifica Sud."

Il Commissario Regionale dott. F Amicone