"No a sfilate al capezzale delle grandi aziende locali, la politica deve suonare la sveglia"

"È indispensabile fare gioco di squadra, riaprire al dialogo tra istituzioni e parti sociali: Sindacati, Sindaci, associazioni di categoria"

Politica
lunedì 03 maggio 2021
di La Redazione
Alessandra Notaro
Alessandra Notaro © La Buona Stagione

VASTO. "In questi giorni caldi per la politica nazionale e locale, assistiamo a sfilate al capezzale delle grandi aziende locali.

Tutti contrapposti nonostante a lustri alterni hanno avuto in mano il potere decisionale per fare proposte ed atti concreti e risolutivi.

Penso che maggiore discrezione e silenzio operativo sarebbero più opportuni al fine di evitare l' accelerazione di divisioni e ansie sociali che possono sfociare in tensioni.

In realtà mai come in questo momento occorre rafforzare e rilanciare il vincolo comunitario creando un intreccio cooperativo e solidale fatto di azioni, intese, intenzioni, differenze e consenso.

È indispensabile fare gioco di squadra, riaprire al dialogo tra istituzioni e parti sociali: Sindacati, Sindaci, associazioni di categoria.

Ripetere le esperienze dei Patti Territoriali. O ci salviamo con le nostre forze  o non ci salva nessuno.

Le visite pastorali ed elettive non hanno prodotto soluzioni né hanno ottenuto risultati. La politica deve suonare la sveglia alle rappresentanze istituzionali dei territori.

Il primo giorno da eletta chiederò la convocazione dell'Associazione dei comuni del Patto Territoriale Trigno-Sinello per riavviare la concertazione nel nostro territorio.

Questa e' la via maestra. Unità, condivisione degli obiettivi e collaborazione."

Alessandra Notaro, La Buona Stagione.