Tribunali: “Prima battaglia vinta, ora spetta al Parlamento assicurare la persistenza definitiva”

Politica
giovedì 29 luglio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Flash mob di Fratelli d'Italia davanti al tribunale di Vasto
Flash mob di Fratelli d'Italia davanti al tribunale di Vasto © Vastoweb

VASTO. “I Tribunali abruzzesi di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto, hanno visto finalmente affermare l’ importante riconoscimento, quello di essere fondamentali per i quattro territori abruzzesi. L’approvazione, ieri in Senato, dell’emendamento volto a rinviare la chiusura rappresenta una prima battaglia vinta, frutto di mesi e mesi di lavoro, confronti e manifestazioni messi in campo per scongiurare la cessazione  delle attività di tali presidi giudiziari che, conseguentemente, sarebbero stati accorpati con i tribunali dei capoluoghi di provincia. Di certo ha vinto il grande lavoro di squadra, di tutte le parti politiche, a servizio della collettività, e di certo Fratelli d’Italia continuerà ad essere impegnata in prima linea, a tutti i livelli istituzionali, affinché si risolva irrevocabilmente una questione che da ben 10 anni incombe sulla nostra regione. Ora sta al Parlamento assicurare la persistenza definitiva, votando la legge della Regione Abruzzo, approvata all’unanimità, nel settembre 2020 dal Consiglio regionale”. 

La nota congiunta dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Guerino Testa e MarioQuaglieri , del coordinatore regionale del partito, Etelwardo Sigismondi, e del responsabile regionale del Dipartimento Giustizia di Fratelli d’Italia, Luigi Comini.

“Il voto favorevole delle Commissioni riunite Giustizia e Affari Costituzionali del Senato all'emendamento M5S, a prima firma Castaldi, che proroga l'attività dei tribunali di Sulmona, Avezzano, Vasto e Lanciano, è un'ottima notizia per la Marsica e per tutto l'Abruzzo. Voglio per questo ringraziare la Senatrice Gabriella Di Girolamo, il Senatore Gianluca Castaldi e l'Onorevole Carmela Grippa per aver saputo concretizzare il lavoro che abbiamo portato avanti a livello territoriale. È dal 2012 che lottiamo contro una riforma scellerata, che ha dichiarato l'inutilità di questi tribunali senza conoscerne la loro efficacia ed efficienza. Quello ottenuto è un risultato molto importante, raggiunto con una ferma volontà che si è dimostrata più forte anche del parere negativo della Ministra della Giustizia Cartabia, superato grazie all'individuazione delle coperture economiche necessarie. Col lavoro portato avanti in questi anni, è stata ribadita, ancora una volta, l'importanza dei presidi di giustizia presenti nel nostro territorio, che devono essere salvaguardati con ogni mezzo. Dispiace che, anche di fronte a un'ottima notizia per l'intero territorio, ci siano ancora forze politiche nella maggioranza del Consiglio regionale che provano maldestramente ad attestarsi risultati che non appartengono loro. Continuano così a ricordare agli abruzzesi che la loro unica ragione di esistenza in vita non è il bene dei cittadini, ma la propaganda, anche a costo di mistificare la realtà. Adesso è fondamentale tenere la barra dritta fino all'approvazione in aula, per scongiurare definitivamente un rischio che non possiamo permetterci di correre”.

Lo afferma il Consigliere regionale M5S Giorgio Fedele.