Crippa: "A Vasto un’amministrazione uscente che ha lasciato la città in uno stato pietoso"

Politica
martedì 28 settembre 2021
di Francesco Di Fonzo
Crippa:
Crippa: "A Vasto un’amministrazione uscente che ha lasciato la città in uno stato pietoso" © Vastoweb

VASTO. Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, lunedì 27 Settembre, in Piazza Rossetti, il comizio elettorale della Lega Vasto a sostegno del candidato sindaco per il centrodestra Guido Giangiacomo. Presenti, tra gli altri, il Vice Segretario Federale Andrea Crippa ed il Segretario Regionale Luigi D’Eramo.

Ad introdurre l’incontro Sabrina Bocchino: “Siamo stufi del modo in cui viene amministrata la città, di come viene ignorata e mai sfruttata la vocazione turistica della città. Abbiamo bisogno di una persona che sappia guidare Vasto per darle ciò che merita: il meglio”ha dichiarato la Consigliera Regionale.

Presente all’evento anche il Segretario D’Incecco, che ha colto l’occasione per confermare “la vicinanza della Lega a tutti i vastesi”e la “necessità di una coalizione compatta per battere un governo che non da certezze alla città”.“Sarò con voi fino al 5 Ottobre per dimostrare la bontà delle idee della Lega per Vasto” ha concluso il segretario.

Sulle stesse chiavi di lettura si è quindi focalizzato il candidato sindaco Guido Giangiacomo: “Siamo convinti ed esaltati dell’ottimo lavoro svolto, sappiamo che la città ci è vicina. Abbiamo di fronte un’amministrazione uscente che ha lasciato Vasto in uno stato pietoso, i cittadini non credono più alle promesse. Ormai è tutto un taglio di nastri, un tentare di fare all’ultimo momento ciò che si sarebbe dovuto concludere in questi 5 anni. Famiglia, lealtà, correttezza: sono questi i valori che animano lo spirito della Lega e che mi hanno condotto a guidare questa coalizione”.

Il Segretario Regionale Luigi D’Eramo ha sottolineato quanto sia importante “pesare” il voto:
“Ho conosciuto Guido Giangiacomo in una caldissima giornata di Luglio. Mi ha parlato della sua Vasto, dei suoi concittadini, dei suoi valori. Ho capito subito di avere davanti non solo la persona più preparata a guidare il centrodestra, ma la più giusta. Sono certo che vinceremo. Una Vasto forte significa una regione più forte. Chiunque non voterà il sindaco uscente dovrà necessariamente votare per Guido Giangiacomo, perchè oltre ad essere un voto giusto è un voto utile. Disperdere voti in altre coalizioni non ha alcun senso, la lotta è tra centrosinistra e centrodestra”.

In chiusura l’intervento dell’Onorevole Andrea Crippa: “E’ un onore essere in una delle città più belle d’Italia. La Lega sostiene con convinzione le idee, la passione ed il cuore che Guido Giangiacomo sta mettendo al servizio dei vastesi. Non lo fa per ambizione personale o per scaldare una poltrona, lo fa unicamente per garantire un futuro migliore a tutti quei ragazzi che si stanno chiedendo se il loro futuro sarà ancora a Vasto o in qualche altra città d’Europa. Negli ultimi anni hanno regnato raccomandazioni, clientelismo, favoritismi, noi vogliamo riportare meritocrazia, competenza e capacità. Da questa città sono scappati fin troppi ragazzi, altri devono essere mantenuti dai genitori, costretti ad indebitarsi”.

Sulla famiglia: “I miei genitori ed i miei nonni mi hanno insegnato che la famiglia è composta da un uomo ed una donna. Ogni bambino ha il diritto ad avere una mamma ed un papà”.

Sul reddito di cittadinanza: “Sono convinto di avere davanti persone che desiderano lavorare, che vogliono avere le condizioni giuste: meno tasse e più opportunità, senza restare a casa a non far nulla”.

Sulla giustizia: “Se il giudice sbaglia deve pagare esattamente come ogni altro cittadino”.

Il Segretario conclude con una promessa: “Tornerò sicuramente a Vasto dopo le elezioni, ma non come Segretario della Lega, bensì come vastese acquisito. Mi sono innamorato di questa terra, invidiata in tutto il mondo per il suo patrimonio storico, culturale, artistico e culinario, soprattutto per il brodetto di pesce. Viva la Lega, viva Vasto”.