Siamo Monteodorisio: "Maggioranza spaccata, tanto tuonò che alla fine piovve"

LA RICHIESTA sab 22 gennaio 2022

Monteodorisio "Attendiamo risposte per il bene dei cittadini di questo paese"

Politica di La Redazione
2min
"SiAmo Monteodorisio" ©Vastoweb.com
"SiAmo Monteodorisio" ©Vastoweb.com

MONTEODORISIO. "Ebbene sì, era nell’aria tempo, tanto ce n’è voluto, alla fine la rottura c’è stata. Niente di nuovo sotto il sole, sembrerebbe ai più, invece c’è di nuovo e molto anche.

Al netto degli accordi interni di avvicendamento che riteniamo leggittimi, ci sono questioni molto più importanti a cui l’amministrazione deve dare risposte alla comunità. Già, perché le accuse che l’ormai ex vicesindaco ha rivolto al sindaco e alla sua amministrazione non possono e non devono passare sotto tono al pari di una discussione da bar.

Angela Menna nel suo lungo post (Leggi) fa riferimento a degli accadimenti precisi come: Atteggiamenti intimidatori del sindaco verso cittadini con preferenze politiche diverse; Gestione propagandistica dei pacchi alimentari; Decisioni interne all’amministrazione prese in presenza e con l’ingerenza di personaggi esterni senza alcuna carica e senza essere stati eletti da nessuno, perlopiù con la probabilità che questi vengano a conoscenza di dati riservati dei cittadini in violazione della privacy; Ostruzionismo verso lo svolgimento delle legittime funzioni del vicesindaco.

Aggiungiamo che sarebbe il caso di chiarire i criteri adottati per la selezione delle famiglie che hanno avuto accesso ai buoni spesa covid finanziati dallo stato e distribuiti con troppa libertà e autonomia dall’amministrazione come mance elettorali.

La questione è molto delicata, le accuse sono mirate e ben definite, non è possibile farle passare come semplice livore o rancore personale.

La nostra domanda è: com’è possibile che delle accuse così gravi siano state celate per tanto tempo? Un vicesindaco che assiste e subisce tali situazioni non dovrebbe palesarle anche al prefetto se il caso, visto che si ravvisano negazioni dei principi democratici?

Amministrare un paese non è cosa privata, fatti di questo tipo andrebbero denunciati tempestivamente e non solo quando il giocattolo si rompe.

Ora esigiamo per rispetto a tutti i cittadini, una risposta chiara su questi accadimenti e non comunicati vuoti di sostanza da parte della maggioranza.

I cittadini vi hanno delegato ad amministrare un paese non un circolo privato, non potete permettervi il lusso di risolvere i problemi tra di voi insabbiando ciò che non vi fa comodo.

Il sindaco deve rispondere alle accuse mosse dal suo vicesindaco, e se il caso prendersi le sue responsabilità con le relative conseguenze.

Attendiamo risposte per il bene dei cittadini di questo paese.

Cogliamo l’occasione per spronare l’amministrazione a prendere posizione su questioni di vitale importanza per il futuro del nostro territorio e tema di questi giorni. Una ipotesi del tracciato interno della variante alla SS16 prevede il passaggio dell’asse stradale interessando la fondovalle Sinello, le fondovalli Cena e Treste fino alla Trignina presso lo svincolo attuale verso Furci e San Buono. Gli anni avvenire saranno determinanti per il futuro di Monteodorisio, oggi abbiamo l'occasione di contribuire alla realizzazione di opere strategiche per il nostro territorio e di contribuire al vero sviluppo di questo paese. Invitiamo il sindaco ad attivarsi seriamente per lo sviluppo di Monteodorisio e non accontentarsi di mantenere lo status quo per i restanti 30 mesi come ha fatto fino ad ora. Monteodorisio vivrà nonostante e comunque nuovo agire per questo ha bisogno di guardare al futuro, non possiamo permetterci di galleggiare tra selfie e sorrisi di circostanza.

Sperando di ricevere esaustive risposte e di assistere ad un cambio di passo etico economico e culturale, ne va del futuro del nostro amato paese".

SiAmo Monteodorisio

Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione