Dora Bendotti si candida al Consiglio regionale

Mercoledì 16 gennaio la presentazione della candidatura nella sede elettorale di Lanciano

Politica
Vasto sabato 12 gennaio 2019
di La Redazione
Dora Bendotti
Dora Bendotti © vastoweb.com

LANCIANO. Dora Bendotti, assessore alle Politiche Sociali e giovanili del comune di Lanciano, psicopedagogista e mamma di due bimbe di 4 anni e 5 mesi, ufficializza la sua candidatura al Consiglio regionale d’Abruzzo. Una scelta che è arrivata dopo un'attenta e profonda riflessione, tra dubbi e convinzioni. Alla fine ha prevalso il senso di responsabilità e la volontà di non rimanere a guardare ma dare il proprio contributo con l'appoggio alla lista “Legnini Presidente”, rimanendo coerente e vicina alla sua scelta iniziale, di civismo, iniziata otto anni fa a livello comunale. Dora Bendotti, ha ricoperto l'incarico di Assessore per due mandati consecutivi, riscuotendo larghi consensi e creando un rapporto di fiducia con la popolazione lancianese: “lavorerò affinché le Politiche Sociali diventino, oggi più che mai, la coscienza della società civile” - dice Dora Bendotti- “tutti devono rendersi conto che la lotta alla sofferenza è un imperativo morale e che lavorare per le politiche sociali significa lavorare per l’intera comunità a 360 gradi. Nella nostra quotidianità, la vittima incolpevole di guerre mediatiche e populistiche, è sempre più il debole, il fragile. Per questo, diventa fondamentale impegnarsi in nuove politiche che garantiscano al cittadino una dignità a livello umano, culturale, ambientale e professionale. Giovanni Legnini è l’uomo che può scrivere la storia non solo di una Regione ma di un intero Paese. Un esempio di nuova e buona politica fatta di idee, progetti e soprattutto di persone. La politica come servizio e al servizio della comunità.”

La presentazione ufficiale della candidatura ci sarà mercoledì 16 gennaio 2019, alle ore 18.00 nella sede elettorale di corso Trento e Trieste 101 a Lanciano. Sarà presente anche il Presidente Giovanni Legnini. La cittadinanza e la Stampa sono invitati a partecipare.

Lascia il tuo commento
commenti