Olivieri: «Combattere la burocrazia per rilanciare l'Abruzzo»

"Mi batterò quindi per spianare la strada a chiunque voglia investire per creare occupazione e migliorare l’economia necessaria a garantire il futuro ai nostri giovani"

Politica
Vasto lunedì 14 gennaio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Mario Olivieri
Mario Olivieri © Personale

VASTO. "La lettura dei dati e l’andamento negativo dell’economia abruzzese necessita di un importante cambio di rotta amministrativa e politica che possa rilanciare gli investimenti e produrre lavoro ed occupazione.
Per fare ciò mi impegnerò nella prossima consiliatura regionale a battermi con maggiore forza contro la burocrazia e le lungaggini amministrative che nell’ultimo quinquennio hanno danneggiato l’Abruzzo.
In particolare, in un territorio così fragile sotto il profilo ambientale e così pregevole sotto il profilo naturalistico, farò in modo che le Valutazioni di Incidenza Ambientale (V. Inc. A.) a cui sono assoggettati tutti i progetti da realizzarsi a ridosso delle aree protette e dei SIC siano ricondotte nella valutazione di un unico settore regionale dove mi premurerò di fare costituire una apposita task force che abbia tempi limitati di esame e di definizione delle pratiche.
L’attuale normativa che affida tali valutazioni ai Comuni della Regione Abruzzo ha provocato infatti lungaggini incredibili e diversità di trattamento nelle varie parti dell’Abruzzo, costringendo gli operatori soprattutto della Provincia di Chieti a divenire ostaggio delle frange più estreme dell’ambientalismo strumentale che si oppone, immotivatamente, al progresso ed allo sviluppo.
Mi batterò quindi per spianare la strada a chiunque voglia investire per creare occupazione e migliorare l’economia necessaria a garantire il futuro ai nostri giovani."

Mario Olivieri – Consigliere regionale