Aldo Patriciello: «E' una Europa cha va cambiata, ma con forze moderate»

"Cambiare la Bce, giungere agli Stati Uniti d'Europa e ad un'unica politica estera"

Politica
Vasto mercoledì 15 maggio 2019
di F. C.
Più informazioni su
Aldo Patriciello
Aldo Patriciello © Vastoweb

VASTO. Ha fatto tappa a Vasto Aldo Patriciello, eurodeputato uscente in quota Forza Italia e che si è candidato nuovamente alle elezioni Europee del prossimo 26 maggio. Ad accoglierlo una sala gremita di simpatizzanti di Vasto e dei comuni limitrofi. Al tavolo dei relatori il coordinatore cittadino Massimiliano Zocaro, i consiglieri Guido Giangiacomo e Alessandro d'Elisa. In sala anche l'ex senatrice di Forza Italia Paola Pelino.

Il candidato molisano ha affermato: "E' una campagna elettorale che ho basato sul contatto con le persone e con le aziende per poi essere interprete del cambiamento del meridione, dell'Italia e dell'Europa. Io sono uno di quelli che vuole cambiare l'Europa, ma non demolirla perché è la nostra istituzione ed è la nostra casa, il nostro presente e futuro. Va cambiata in meglio, cambiando la Bce, giungendo agli Stati Uniti d'Europa, facendo un esercito unico con una unica politica estera, cioè una Europa più vicina ai cittadini ed è questa l'Europa che vogliamo. Per fare questo abbiamo bisogno di essere interpreti del cambiamento attraverso una forza moderata come il Partito Popolare Europeo. Il nostro sud è in una condizione di allarmismo, ci sono giovani che chiedono lavoro e non reddito di cittadinanza, le imprese sono in difficoltà. Il sud deve riprendere il cammino dello sviluppo con la programmazione europa, la prossima sarà 2021-2027 e prevede molte risorse. Tutto dipenderà dalla nostra capacità di intercettarle con velocità e concretezza".

GUARDA IL VIDEO: