«A quale santo deve rivolgersi la mamma del piccolo Thomas per veder riconosciuti i propri diritti?»

"È mai possibile nel 2019 leggere ancora queste cose?"

Politica
Vasto venerdì 19 luglio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro
Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro © Vastoweb

VASTO. Ieri abbiamo raccontato le difficoltà di Marie Héléne Benedetti, mamma di un bambino autistico che è stata costretta a interrompere le terapie di suo figlio per mancanza di risorse economiche (LEGGI).

Oggi arriva la solidarietà dei consiglieri, in quota Lega, Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro.

"A quale santo deve rivolgersi la mamma del piccolo Thomas per veder riconosciuti i propri diritti? Abbiamo detto più volte all'Amministrazione Menna che se al disagio della disabilità si aggiunge la mortificazione di una burocrazia sorda e inefficiente, la vita rischia di diventare un inferno. Noi conosciamo l'impegno dell'assessore Marchesani, ma il sociale non può subire tagli né ritardi. Il grido di dolore di Maria Helene Benedetti è il grido di dolore di tutte le mamme, di tutte le famiglie che non ce la fanno più in un contesto di somma difficoltà e di solidarietà espressa molte volte soltanto a parole. Mentre l'Amministrazione è tutta presa dalla rincorsa del Concerto di Jovanotti, una mamma denuncia di non avere più i soldi per condurre il figlio autistico a Pescara e garantirgli le cure necessarie. È mai possibile nel 2019 leggere ancora queste cose? Ha ancora un senso la politica se non si china sul dolore di chi soffre?"