«I buchi contributivi per i dipendenti risalgono agli anni ‘80 e non al sindaco Menna»

Il primo cittadino e l'assessore Marchesani replicano all'attacco della minoranza

Politica
Vasto mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Marchesani e Menna
Marchesani e Menna © Vastoweb

VASTO. "Il Comune di Vasto non è impreparato ai pensionamenti e alla quota 100 come erroneamente dichiarato dai consiglieri di Fratelli d’Italia Francesco Prospero e Vincenzo Suriani. Dei 19 dipendenti che hanno concluso il loro lavoro presso l’ente - hanno dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna e l’assessore con delega al personale, Lina Marchesani - solo uno, che sarebbe dovuto andare in pensione a dicembre ed ha usufruito delle ferie nel periodo estivo, ha riscontrato problemi per contributi non versati negli anni ottanta. Anni in cui a guidare la città non era il sindaco Francesco Menna, che oggi insieme alla sua giunta si trova a dover sanare le superficialità di qualche passato amministratore.

I consiglieri Suriani e Prospero di Fratelli d’Italia farebbero bene quindi ad informarsi correttamente prima di diffondere alla stampa notizie che non corrispondono al vero.

Il problema consiste nell'impossibilità di operare nella gestione INPS da parte dell'Ente. Il Comune di Vasto può operare tramite passweb solo nell'INPS Gestione ex INPDAP;

Le difficoltà rilevate finora sono quelle relative alle dichiarazioni di versamenti contributivi per gli anni 1997-2002 e febbraio/agosto 2008, ma sanabili entro il 31 dicembre.

Si continua a registrare una strategia di denigrazione - hanno aggiunto Menna e Marchesani - della struttura amministrativa del Comune di Vasto, non a caso è stato preso di mira un settore cruciale e particolarmente attivo del Comune, che per questo suo dinamismo infastidisce i consiglieri di minoranza . Ricordiamo le molteplici procedure concorsuali in atto presso il Comune di Vasto quali:

- assunzione di oltre 15 agenti della Polizia Locale

- assunzione dirigente amministrativo

- assunzione 5 amministrativi a tempo indeterminato

- assunzione di 5 operai qualificati a tempo indeterminato.

In prossima uscita:

  • concorsi per due tecnici geometri
  • concorso per amministratore contabile
  • dirigente settore tecnico.

Senza contare almeno 10 assunzioni per mobilità già concluse ivi compresa l’assunzione di un funzionario tecnico dell’ex COTIR.

A dimostrazione dell’efficacia e efficienza del servizio che, pur lamentando qualche carenza tecnica di tipo informatico, dimostra di avere professionalità da vendere e da mettere a disposizione della comunità locale. Supporto politico all’altezza della situazione. Auspichiamo - concludono sindaco e assessore - che i consiglieri di minoranza facciano del loro meglio per supportare la risposta che si sta donando alla comunità locale senza incartarsi in inutili e pretestuose polemiche”.