Tour de France, Ciccone beffato nel finale dell'ottava tappa

Per pochi secondi l'abruzzese non riesce a conservare la maglia gialla

Altri Sport
Vasto sabato 13 luglio 2019
di Christian Dursi
Tour de France, l'abruzzese Giulio Ciccone è maglia gialla
Tour de France, l'abruzzese Giulio Ciccone è maglia gialla © Flipboard

TOUR DE FRANCE. Per una manciata di secondi non è riuscito a difendere la maglia gialla Giulio Ciccone, beffato nei chilometri finali della tappa Mâcon-Saint-Étienne dal francese Julian Alaphilippe.

L'abruzzese era consapevole che quest'oggi sarebbe stato difficile mantenere il primato della classifica generale: una frazione estremamente imprevedibile l'ottava di questa edizione della Grande Boucle con quasi 3500 metri di dislivello che ben si prestava agli attacchi e alle fughe da lontano.

La squadra di Ciccone è stata abile nelle prime fasi a lasciar andare in fuga soltanto corridori lontani in classifica generale, ma proprio quando ormai la tappa sembrava avviata alla conclusione senza ulteriori sussulti, l'attacco sull'ultima salita dei francesi Pinot e Alaphilippe ha consentito a quest'ultimo di guadagnare il terreno necessario per strappare al 24enne di Chieti la leadership della classifica generale, che distava soltanto 6''.

La vittoria di tappa è andata al belga Thomas De Gendt, fuggitivo della prima ora, giunto al traguardo con un margine risicato ma sufficiente per resistere alla rimonta dei due francesi.

Ciccone ha tagliato il traguardo assieme al resto del gruppo dei migliori (orfano però di un Nibali andato in crisi) a 26'' di distacco dal vincitore della tappa e resta comunque in seconda posizione della generale ad appena 23'' da Alaphilippe. Nulla pertanto esclude che nei prossimi giorni non possa provare a tornare in giallo.