Cala il sipario sulla prima edizione di «Vasto Welcome League»

Torneo di calcio giovanile che ha visto protagonisti rappresentanze delle scuole superiori vastesi e ragazzi migranti ospiti dei centri di accoglienza del territorio

Calcio
Vasto martedì 05 febbraio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Cala il sipario sulla prima edizione di «Vasto Welcome League»
Cala il sipario sulla prima edizione di «Vasto Welcome League» © Vastese Calcio Channel

VASTO. Con la finalissima di lunedì pomeriggio al campo sportivo di Vasto Marina tra l'Atletico... ma non troppo ed il Team Ballo, vinta dalla prima squadra con il punteggio di 2-1, è calato il sipario sulla prima edizione del 'Vasto Welcome League', torneo di calcio giovanile che ha visto protagonisti rappresentanze delle scuole superiori vastesi e ragazzi migranti ospiti dei centri di accoglienza del territorio.

Al torneo, iniziato a dicembre, hanno preso parte cinque squadre, con il coinvolgimento degli allievi del Polo liceale 'Pantini-Pudente' e degli Istituti 'Enrico Mattei' e 'Filippo Palizzi', assieme ai giovani seguiti dai Progetti Sprar di Vasto, Lentella e Carunchio.

Un ulteriore appuntamento ci sarà comunque giovedì mattina, alle ore 10, allo Stadio Aragona di Vasto dove in programma una sfida amichevole tra la Vastese Calcio ed una selezione dei 'top player' del torneo, appuntamento aperto alla presenza degli studenti vastesi che gremiranno curva e tribuna dell'impianto sportivo di via San Michele ed al quale la cittadinanza è invitata a partecipare.

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare, di unire le persone in una maniera che pochi di noi possono fare. Parla ai giovani in un linguaggio che loro capiscono.

Lo sport ha il potere di creare speranza dove c’è disperazione. È più potente dei governi nel rompere le barriere razziali, è capace di ridere in faccia a tutte le discriminazioni” (Nelson Mandela).

Con questo intento è nato il progetto 'Welcome League', un torneo sportivo certo, ma soprattutto un vero e proprio percorso educativo e civico quali elementi aggreganti di condivisione e scambio. Sono stati coinvolti gli studenti delle superiori, grazie al sostegno dell'assessore all’Istruzione, all’Innovazione e alle Politiche Comunitarie Anna Bosco, dell'assessore al Turismo, ai Grandi Eventi e allo Sport Carlo Della Penna e dell'assessore alle Politiche Sociali, dell’Integrazione e delle Risorse Umane Lina Marchesani.

Il tutto con il supporto dall'esperienza, dalle energie e dalle strutture messe a disposizione dalla Vastese Calcio 1902 e dal Vasto Marina Calcio, con l'impegno inesauribile di Rodolfo Sisti.

Lo sport come strumento per combattere ogni forma di discriminazione e razzismo: un potente motore di inclusione per tutti i giovani, indipendentemente dalla propria origine etnica, dalla propria nazionalità, dal proprio credo religioso. Ha in sé la capacità di unire tutti coloro che vogliono praticarlo, favorendo la nascita di amicizie, legami, reti. Questa la 'mission' del 'Vasto Welcome League'.

Un particolare ringraziamento viene espresso dagli organizzatori ai dirigenti e agli insegnanti degli Istituti 'Pantini-Pudente', 'Palizzi' e 'Mattei'.

Si ringrazia inoltre il Consorzio Matrix e in particolar modo Massimiliano D’Onofrio, Domenico Zillotti, Antonio Picciotti, Raffaele Torino, Nicola Sansiviero e Claudio Pracilio.