Gol e spettacolo per le finali del torneo di calcio a 5 della Paolucci

Calcio
Vasto giovedì 06 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Gol e spettacolo per le finali del torneo di calcio a 5 della Paolucci
Gol e spettacolo per le finali del torneo di calcio a 5 della Paolucci © Vastoweb

VASTO. Anche quest’anno si sono conclusi i 3 tornei di calcio a 5 interni al comprensivo, uno per anno di studio, dopo le partite di qualificazione che si sono svolte nei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo le migliori 3 sezioni di ogni anno scolastico si sono affrontate in un triangolare per decretare le 3 regine della Paolucci.

Il torneo ha visto il suo atto conclusivo andare in scena nella struttura dell’ex opera salesiana in via Santa Caterina da Siena nella giornata di Martedì 4 Giugno 2019. I primi a scendere in campo sono stati gli alunni delle classi: I^A e I^D, il match si è concluso sul 2 a 1 con una doppietta nei primi 6 minuti di gioco dell’alunno Di Cintio e con una rete nel finale di Porfirio che ha provato a ribaltare in extremis il risultato. Il secondo scontro ha visto la I^D ancora in campo questa volta contro la I^F in una partita che ha visto andare subito in vantaggio la I^F grazie a Zinni che non ha lasciato scampo al portiere avversario, nel resto della partita le difese hanno superato in bravura gli attacchi e la partita è terminata con il medesimo risultato.

Con due squadre a 3 punti l’ultimo decisivo scontro è partito con le compagini molto attente a non compiere errori che potessero compromettere la finalissima, sia la sezione A che la sezione F sono riuscite diverse volte ad andare alla conclusione ma i due portieri hanno risposto egregiamente facendo scorrere il tempo sul risultato di 0 a 0. Ad un solo minuto dalla fine La Palombara per la F si è involato in contropiede ed ha trafitto il portiere avversario con un fendente che non gli ha lasciato scampo, sulla seguente rimessa in gioco da metà campo, Piscitelli portiere della squadra in vantaggio si è reso autore di un intervento eccezionale che ha permesso alla sua squadra di terminare la partita con il medesimo risultato e quindi aggiudicarsi l’ambito trofeo.

Per le classi seconde le prime a scendere in campo sono state la sezione A e la sezione B, la partita è iniziata con le due squadre molto attente in difesa con la sezione B sempre pronta ad imbastire i duelli nell'uno contro uno e la sezione A invece brava a difendersi e a ripartire con pericolose incursioni in contropiede. Al settimo minuto approfittando della disattenzione di difesa e portiere la classe A passa in vantaggio direttamente dalla rimessa laterale, Ramadani viene dimenticato al centro dell’area di rigore e per lui beffare il portiere è uno scherzo. La B prova in tutti modi a ribaltare la partita, la fase difensiva della squadra avversaria è ineccepibile e lascia spazio solo a tiri da fuori che non prendono quasi mai lo specchio della porta ed anzi scoprono il fianco alla fulminea ripartenza di Annunziata che sigla così il 2 a 0 finale. Nel secondo match tra la II^B e la II^C un Frasca scatenato strapazza la difesa avversaria e beffa gli avversari al primo ed al settimo minuto di gioco con due giocate di pregevole fattura. Nel finale Galante si incunea nella difesa avversaria e beffa l’incolpevole portiere avversario per il definitivo 3 a 0.

Anche in questo caso il match se lo giocano dunque le due squadre a pieni punti e la partita cattura dunque l’attenzione del pubblico presente per via della notevole importanza. Questa volta Frasca non punge ma Ramadani in grande giornata supera il portiere avversario con un potente tiro con il quale la II^A mette la freccia e passa in vantaggio. Le due squadre si affrontano scontrandosi e provando ad avere la meglio sulle difese avversarie, la partita però scivola via senza forti scossoni fino all'ultimo minuto, quando Ramadani beffa ancora una volta l’estremo difensore avversario con un delizioso pallonetto che mette la parola fine alla partita e regala ai suoi compagni la meritatissima coppa.
Nelle ultime tre partite a contendersi la vittoria finale ci sono le sezioni C, L e G. Le prime due a darsi battaglia sono III^ C e III^L, il pirotecnico finale descrive a pieno una partita tutt’altro che banale. Apre le danze Martiniello per la sezione L, il quale al primo minuto di gioco porta avanti i suoi, al quinto minuto però Poli sigla il gol del pareggio che però dura solo 2 minuti, il tempo di concedere troppo spazio al dieci avversario che sigla la sua personale doppietta. Al nono però dopo un’ingenuità difensiva Rozanc di rigore riporta la partita in una situazione di stallo che sembrerebbe far strada ai calci di rigore, non la pensa però cosi Martiniello che regala ai suoi compagni una perla con la quale sigla il suo personalissimo hat-trick è mette la parola fine alla prima partita.

La III^C a questo punto si trova a dover battere la III^G per poter sperare in una vittoria ai punti ed il nervosismo derivante da questa situazione espone i giocatori in campo a compiere evidenti errori, al terzo ne approfitta Roselli che porta avanti i suoi. Nel resto del match le due difese hanno la meglio e c’è ben poco da segnalare.

La finalissima ancora una volta vede le due squadre a pieni punti in campo, la tensione è palpabile e le fasi difensive perfette, con i due portieri decisivi in almeno un’occasione per parte si va ai temutissimi calci di rigore per decretare la terza regina della Paolucci. Il primo rigorista è Urbano che si trova davanti un imperturbabile D’Ermilio che riesce ad intuire la direzione del tiro ed allungandosi sulla sua destra effettua una splendida parata bassa.

Al contrario D’Adamo per la classe G non lascia scampo al portiere avversario e porta i suoi per la prima volta in vantaggio. Sul discetto allora si presenta Martiniello mattatore per la III^L nella partita precedente, la sua rincorsa è sicura il tiro è forte ma il portiere avversario non si muove in anticipo e la conclusione è troppo poco angolata per non essere respinta dal goalkeeper avversario il quale si erge a nuovo eroe di giornata, infatti, subito dopo Salvatore segna il secondo rigore facendo partire la festa che precede e segue la consegna della coppa da parte del proprio insegnante, prof. Cionci che non ha voluto abbandonare i suoi ragazzi nella partita più importante dell’anno.

Si è concluso così un altro anno scolastico sportivo con l’ultima attività legata ai campionati studenteschi, ogni anno i ragazzi della nostra scuola vengono impegnati con un numero in costante aumento di attività sportive, questo è per noi un piacevole impegno soprattutto quando, come in questo caso al termine possiamo vedere i ragazzi gioire con le loro coppe.
Non possiamo dunque non ringraziare quanti si sono adoperati per permetterci di dar vita a questa giornata di sport, la nostra dirigente Prof.ssa Sandra di Gregorio, il comune che ci ha fornito la struttura sopracitata, la Società Autoservizi Tessitore che ci ha permesso di raggiungere il centro sportivo con i propri scuolabus, i custodi che ci hanno aperto le porte del centro, i colleghi che hanno accompagnato le classi a questo evento, quanti si sono adoperati per fornirci supporto nell'organizzazione e come sempre gli alunni per i quali non abbiamo più parole.