Daniela Sabatino: «Castelguidone ormai è la capitale d'Italia, a breve tornerò»

L'Azzurra: "Siamo contente che l'Italia si sia innamorata di noi"

Calcio
Vasto giovedì 04 luglio 2019
di Christian Dursi
Più informazioni su
Le Azzurre da Mattarella
Le Azzurre da Mattarella © Quirinale

CASTELGUIDONE. Questa mattina le Azzurre della Nazionale di Calcio Femminile hanno incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si è voluto congratulare per il grande risultato al Mondiale appena conclusosi in cui l’Italia ha raggiunto i Quarti di Finale.

Presenti una decina di giocatrici che hanno preso parte alla spedizione in Francia, tra le quali anche Daniela Sabatino, 34enne di Castelguidone, attaccante dell’AC Milan e della Nazionale italiana, dove vanta 26 reti all’attivo.

A margine dell’incontro, la calciatrice abruzzese è stata raggiunta dai microfoni di Rai Sport a cui ha dichiarato:

«Castelguidone ormai è la capitale d’Italia - ha ironizzato in riferimento alla grande attenzione mediatica sul suo paese di origine - Mi fa piacere che tutta l’Italia abbia conosciuto questo piccolo paesino dell’Abruzzo. Spero di tornarci presto. Oggi è stata un’emozione grande. È la seconda volta che siamo state invitate al Quirinale, ringraziamo il Presidente di questo invito, delle belle parole che ha avuto per noi, che ci hanno fatto piacere anche perché c’è ancora tanto rammarico per l’epilogo di questo mondiale.

Ci tenevamo a dimostrare che l’Italia c’è, che il calcio femminile ormai è cresciuto tanto e speravamo di raggiungere la semifinale. Così non è stato, però siamo contente che tutta l’Italia si sia innamorata di noi».