Francesco Esposito e Dos Santos stendono l'Agnonese all'Aragona

Per i molisani in rete Acosta, ma non basta per evitare la sconfitta

Calcio
Vasto domenica 01 dicembre 2019
di Federico Cosenza
Più informazioni su
Francesco Esposito e  Dos Santos stendono l'Agnonese all'Aragona
Francesco Esposito e Dos Santos stendono l'Agnonese all'Aragona © Vastese Calcio

VASTO. Una brillante Agnonese dal punto di vista atletico e agonistico deve arrendersi all’Aragona. La Vastese vince 2-1 grazie alle reti di Francesco Esposito e Dos Santos, ai molisani non basta il momentaneo pari firmato Acosta.

LA PARTITA. Nei biancorossi torna tra i convocati Palumbo che va in panchina cosi come i vastesi doc Stivaletta e Cavuoti. Parte dal primo Vittorio Esposito, ex granata nella stagione 2013-2014.

Negli ospiti tutti presenti con il consueto 4-3-3, lo stesso schierato sette giorni fa, tra i titolari l’altro ex di giornata Kone schierato sulla fascia nel tridente d’attacco e che in altomolise sta facendo molto bene.

Pronti, partenza, via e la Vastese va subito avanti. Al secondo minuto punizione dalla destra con la palla che termina sul palo, sulla respinta arriva Francesco Esposito che da due passi deve solo appoggiare in rete per il momentaneo 1-0.

Neanche il tempo di gioire che l’Agnonese trova il pari con Acosta che supera con una conclusione un non impeccabile Bardini.

Al 14 l’estremo di casa si riscatta con una grande parata sul tiro di Diarra. Il numero 7 conclude dopo una bella azione corale con velo di Acosta.

Minuto 16 molisani vicini al raddoppio sempre con il numero 11 che controlla di petto e calcia, la difesa di casa devia in affanno.

Al 20 Alonzi mette al centro per Ravanelli che tenta la deviazione sul primo palo come puo’ e per poco non ci scappa il gol.

L’Agnonese non sta a guardare e al 23’va vicino alla rete del vantaggio per ben due volte. Prima e’ Diarra a centrare la traversa di testa con Bardini spettatore e poi tenta la fortuna anche Acosta, ma il suo tentativo e’ debole e centrale.

Minuto 28 Alonzi dal limite si gira e calcia, normale amministrazione per l’estremo molisano che blocca in sicurezza.

Attacca ancora la Vastese. Al 3O’ Esposito pennella su punizione, il portiere smanaccia e si salva.

Due minuti dopo sempre Vittorio Esposito ad illuminare per Dos Santos che incrocia con il mancino senza trovare il bersaglio grosso.

Al 37’ il numero 9 di casa va di testa con la difesa molisana che si salva, ma il direttore di gara vede un fallo e assegna un calcio di punizione agli ospiti.

Una prima frazione ricca di emozioni termina 1-1 dopo un solo minuto di recupero.

Nella ripresa i ritmi calano e per i primi 20 minuti non succede nulla, poi arriva il gol del vantaggio biancorosso.

Tiro-cross di Alonzi, il rapace Dos Santos da due passi in scivolata segna la rete del 2-1 sotto la Curva d’Avalos.

Al 24’ viene invitato alla conclusione Cavuoti, il suo tiro e’ facile preda dell’estremo molisano.

Al 36’ si rivede l’Agnonse. Kone brucia Marianelli, entra in area e serve un pallone al bacio per Pejic. Il numero 8 conclude senza dare forza e precisione Bardini si salva.

Da qui a fine gara non succede altro con la Vastese che agguanta il quinto risultato utile consecutivo e la seconda vittoria di fila fermando cosi il buon momento dei molisani.

Vastese - Olympia Agnonese 2-1

Reti: 2’ Esposito F. (V), 4’ Acosta (O. A.), 21’ Dos Santos (V).

Vastese: Bardini L., Pompei, Dos Santos (38’ st Altobelli), Esposito F., Giorgi L., Marianelli, Alonzi (44’ st Stivaletta), Cacciotti, Ravanelli (3’ st Cavuoti, 42’ st Zinni), Bardini F., Esposito V. (22’ st Palumbo). A disposizione: Di Rienzo, Ansini, Loggello, Cardinale, Allenatore: Amelia.

Olympia Agnonese: Mejri, Diakitè, Nicolao, Viscovich (44’ st Perkovic), Frabotta, Allegra, Diarra (24’ st D’Ercole), Pejic, Kone M.A., Minacori (24’ st Ballerini), Acosta. A disposizione: Kusmanovic, Vogliacco, Di Lollo, Dembelè, Konè A.O., Rullo. Allenatore: Pizii.

Ammoniti: Diakitè (O.A.), Pompei (V).

Arbitro: Marchioni di Rieti con Ottobretti di Foligno e Capasso di Piacenza.

GUARDA IL VIDEO: