Pronto per la prossima estate il nuovo campo in erba sintetica a Vasto Marina

Il Comune ha ottenuto un mutuo dal Credito Sportivo per un importo di 650mila euro

Calcio
venerdì 06 marzo 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Il Comune ha ottenuto un mutuo dal Credito Sportivo per un importo di 650mila euro
Il Comune ha ottenuto un mutuo dal Credito Sportivo per un importo di 650mila euro © Vastoweb

VASTO. “Entro la prossima estate gli sportivi di Vasto disporranno di un nuovo campo di calcio con fondo in erba sintetica”. Lo ha dichiarato il Sindaco Francesco Menna al termine di un sopralluogo effettuato in località San Tommaso dove sono in corsi i lavori di sistemazione del campo di calcio comunale di Vasto marina.

“Un intervento realizzato - ha aggiunto il primo cittadino - facendo ricorso ad un mutuo assunto con l’Istituto di Credito Sportivo nell’ambito del protocollo di intesa ANCI-ICS (Iniziativa Sport Missione Comune 2018). Il nuovo campo in erba sintetica andrà ad aggiungersi a quello già realizzato qualche anno or sono nel quartiere San Paolo migliorando e qualificando l’offerta dell’impiantistica sportiva della nostra Città”.
I lavori per un importo di 650mila euro sono stati aggiudicati all’impresa I.C.E.E.D. Srl con sede in Chieti che ha offerto un ribasso dell’11,822% sull’importo posto a base di gara e che ha formulato la migliore offerta in base al criterio di aggiudicazione adottato.
“L’intervento - ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vasto, Giuseppe Forte - procede speditamente e dovrebbe essere ultimato entro l’inizio della prossima estate. Il rettangolo di gioco è stato ampliato ed il fondo è stato dotato di adeguato impianto di irrigazione e di raccolta delle acque. L’erba sintetica verrà posta in opera nella fase finale dell’intervento che viene seguito con scrupolo ed attenzione dal personale di questo ufficio. Nel frattempo - ha concluso Forte - stiamo lavorando per avviare la realizzazione di un nuovo intervento, simile a questo di Vasto marina, sul campo “Ezio Pepe” dell’ex Istituto Salesiano. Il progetto è al vaglio del Ministero dell’interno nell’ambito di uno specifico intervento previsto per gli Sprar”.