Omicidio Ciarelli: «Domenico non ricorda perfettamente cosa sia accaduto»

"L'interrogatorio è durato circa 40 minuti e il mio assistito ha raccontato la sua versione dei fatti"

Cronaca
Vasto lunedì 02 dicembre 2019
di Federico Cosenza
Più informazioni su
L'avvocato Alberto Paone lascia il carcere di Vasto
L'avvocato Alberto Paone lascia il carcere di Vasto © Vastoweb

VASTO. Si è svolto questa mattina presso il carcere di Vasto l'interrogatorio di garanzia di Domenico Giannichi, il 68enne accusato del femminicidio della moglie 65enne Luisa Ciarelli (Leggi). L'uomo è accusato di omicidio con aggravante del rapporto di coniugio e di futili motivi.

L'interrogatorio è durato circa 40 minuti e l'ex operaio ha risposto alle domande rivoltegli dal Pm Gabriella de Lucia e dal Gip Italo Radoccia.

L'avvocato Alberto Paone, all'uscita dal carcere di Torre Sinello, ha affermato: "Il mio assistito è ancora in stato confusionale ed è provato. Ha raccontato la sua versione dei fatti assumendosi le responsabilità di quanto accaduto. Ha confermato come tutto sia avvenuto dopo una lite ma non ricorda perfettamente come siano andate le cose e nemmeno con quale oggetto abbia colpito la moglie. Con ogni probabilità potrebbe trattarsi di pezzi di legno, che sono stati sequestrati sul luogo dell'omicidio".

Domani verrà conferito l'incarico per svolgere l'esame autoptico sul corpo della donna e si terrà presso l'ospedale clinicizzato di Chieti. A eseguire l'autopsia sarà il medico legale Cristian D'Ovidio. Successivamente la salma sarà restituita ai familiari per i funerali.