L’IZSAM “G. Caporale” alla Farnesina

Flash News
Vasto lunedì 20 novembre 2017
di redazione
L’IZSAM “G. Caporale” alla Farnesina
L’IZSAM “G. Caporale” alla Farnesina © n.c.
ABRUZZO. Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sotto l’egida della Presidenza italiana del G7, ha inserito l’IZSAM quale eccellenza italiana nella seconda riunione della Global Partnership (GP) contro la diffusione delle armi di distruzione di massa. Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), sotto l’egida della Presidenza italiana del G7, ha convocato nei giorni 16 e 17 novembre 2017 la seconda riunione della Global Partnership (GP) e dei relativi sottogruppi per discutere le attività e i progetti contro la diffusione delle armi e dei materiali di distruzione di massa. Alla Global Partnership, istituita nel 2002 allo scopo di eliminare gli arsenali chimici, biologici e nucleari a livello globale, partecipano 30 Paesi tra cui i membri del G7, nonché le organizzazioni internazionali di settore. L’obiettivo della GP è coordinare le iniziative di cooperazione internazionale volte a rispondere alla proliferazione delle armi di distruzione di massa e a ridurre il rischio di minaccia in ambito chimico, biologico, radiologico e nucleare (CBRN). La Presidenza italiana, con il supporto della Direzione Generale Affari Politici e Sicurezza del MAECI, ha inserito in agenda l’IZSAM “G. Caporale” quale eccellenza italiana. Daniela Morelli (responsabile del Centro di Referenza Nazionale per l'Epidemiologia Veterinaria, la Programmazione, l'Informazione e l'Analisi del Rischio - COVEPI e del Centro di Referenza Nazionale per lo studio e l'accertamento delle malattie esotiche degli animali - CESME) e Alessandro Ripani (veterinario dell’IZSAM, attualmente in distacco professionale presso la Rappresentazione Sub-Regionale per il Nord Africa dell’Organizzazione Mondiale della Sanita Animale - OIE, con sede a Tunisi) hanno rappresentato l’Istituto di Teramo nella riunione alla Farnesina. L'evento ha fatto registrare anche la partecipazione di organizzazioni che operano nel settore della sicurezza come l'Istituto Internazionale delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia (UNICRI), l'Organizzazione internazionale della polizia criminale (Interpol) e l'Ufficio dell'antiterrorismo delle Nazioni Unite. Queste stesse organizzazioni hanno mostrato interesse per l’IZSAM. Saranno esplorate nuove collaborazioni a livello internazionale vista la capacità dell'Istituto di Teramo di mettere a disposizione tecnologie e competenze per contribuire al raggiungimento degli obiettivi della Global Partnership.