vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Pro Vasto prova a rialzarsi, all'Aragona arriva la Carrarese

Più informazioni su

VASTO – L’ultima volta andò alla grande: 5 aprile 1992. Diciassette anni fa. La Vastese di Tony Giammarinaro ne rifilò 2 alla favorita della C2, la Carrarese di Gigi Simoni. Giornata uggiosa, terreno pesante, ma stadio Aragona caldissimo. “Volpe grigia” impostò la squadra all’italiana, come piaceva a lui: difesa e contropiede micidiale. Pino Tortora fece doppietta. La Carrarese si sarebbe rifatta ampiamente, vincendo il campionato e approdando in C1 insieme alla Vis Pesaro. Oggi pomeriggio, i destini della Pro Vasto torneranno ad incrociarsi con quelli dei toscani. Di nuovo in C2, che ora si chiama Seconda divisione. Questa volta, però, a fare la partita dovranno essere i padroni di casa. La squadra di Pino Di Meo deve vincere per evitare di rimanere un’altra settimana all’ultimo posto e ritrovarsi in balia dei venti di crisi. Il tecnico di Trani, in settimana, ha cercato soluzioni alternative in grado di far dimenticare in fretta la batosta di Prato. In difesa, lascerà Ciotti in panchina per provare una coppia centrale composta da Okoroij e Cioffi (in alternativa Patarini, che è ancora in forse), mentre sulle corsie laterali il dubbio è a sinistra, dove in ballottaggio ci sono Bombara e De Giorgi. A destra andrà Nando Giuliano. A centrocampo, al posto di Avantaggiato, si rivedrà Digno, che farà coppia con Visone. La linea dei trequartisti sarà tornerà quella di due settimane fa: da destra verso sinistra, Dimatera, Bonfiglio e Mangiacasale. Cammarata di punta. Serviranno i suoi gol per lasciarsi alle spalle il deludente avvio di stagione. Arbitrerà Romani di Modena. Probabile formazione (4-2-3-1): Sassanelli; Giuliano, Okoroij, Cioffi (Patarini), Bombara; Visone, Digno; Dimatera, Bonfiglio, Mangiacasale; Cammarata.

Mic. D’An.

Più informazioni su