vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pro Vasto, Ludovisi va al Grottammare, De Giorgi si opera a Sulmona

Più informazioni su

VASTO – Dario Ludovisi giocherà col Grottammare. Il ventottenne attaccante ex Pro Vasto ha firmato il contratto che lo lega alla società marchigiana, che milita nel campionato regionale di Eccellenza. In base ai regolamenti federali, potrà esordire il 29 novembre prossimo nella trasferta di Fabriano. Aveva vestito la casacca biancoceleste già nella stagione 2005-2006. Il 28 ottobre scorso la punta di Velletri aveva rescisso consensualmente il contratto con la Pro Vasto. “Vado via – aveva detto Ludovisi – per motivi strettamente personali. I fischi per il rigore sbagliato con il Poggibonsi (0-0- il risultato finale, n.d.r.) non c’entrano niente, quelli fanno parte del calcio”. Lo scorso anno, nella stagione vittoriosa in serie D, aveva segnato 13 gol con la squadra di Pino Di Meo. Quest’anno, 8 presenze in Seconda divisione.

Crisci e il mercato. “Cerchiamo di fare più punti che possiamo. Poi, a gennaio, analizzeremo la situazione e vedremo se è necessario tornare sul mercato”. Per ora, la Pro Vasto va avanti così. Lo afferma il presidente della società biancorossa, Domenico Crisci, dopo la vittoria per 2-1 sulla Giacomense, sottolineando che “qualcosa abbiamo già fatto”, acquistando Vincenzo Bevo: all’esordio con la maglia biancorossa, il trentaquattrenne mediano ex Palermo è stato uno dei più positivi. Testa alta e cambi di gioco precisi. Più geometria ad una squadra che aveva bisogno di un uomo d’ordine. E’ stata una partita dura, quella dell’Aragona. Gli emiliani hanno dato battaglia, passando in vantaggio e, dopo il pareggio siglato da Dimatera, hanno sbagliato il rigore che avrebbe potuto stendere la Pro Vasto. I biancorossi, però, hanno meritato il risultato conquistato solo quando, nel primo dei 5 minuti di recupero, Suriano ha spinto in rete il pallone che ha fatto gioire per la prima volta lo stadio Aragona. Dopo 12 partite, 6 delle quali casalinghe, la squadra si è sbloccata davanti ai propri tifosi. “Meritavamo di stravincere”, commenta Di Meo, che sottolinea: “Era un problema di risultati: non si possono sprecare ogni domenica 6-7 palle gol”. Intanto, è fissata per oggi, a Sulmona, l’operazione al ginocchio per il difensore Maurilio De Giorgi.

Più informazioni su