vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Provincia, il centrosinistra: "L'acqua rimanga un bene pubblico"

Più informazioni su

CHIETI – I gruppi consiliari del centrosinistra alla provincia di Chieti hanno presentato un ordine del giorno sulla Ripubblicizzazione del servizio idrico integrato, che andrà in discussione nel consiglio fissato per il prossimo 26 Ottobre.

“L’iniziativa – scrive in un comunicato Camillo D’Amico, consigliere provinciale del Pd – è consequenziale ad una più ampia presa dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua che raccoglie associazioni, enti, province e comuni della più svariata specie e coloritura politica e tende a riaffermare il principio di “bene pubblico e collettivo dell’acqua” e, per rafforzarlo e fissarlo istituzionalmente, ha prodotto una proposta di legge d’iniziativa popolare dal titolo “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del servizio idrico”.

L’ordine del giorno, se accolto favorevolmente anche dalla maggioranza di centrodestra, tende sia ad inserire nello statuto provinciale il principio della condivisione dell’acqua quale bene pubblico e collettivo, inserire l’ente tra i tanti che già aderiscono al forum ed invitare consiglieri ed assessori provinciali alla diretta sottoscrizione del disegno di legge d’iniziativa popolare che ha la bontà, oltre che partire dai cittadini elettori, di non decadere” nel 2014, quando sono previste le elezioni per il rinnovo dell’amministrazione provinciale. 

Intanto, la Giunta regionale ha proposto il riordino degli Ato (Ambiti territoriali ottimali, cioè unioni di Comuni per la gestione del servizio idrico e delle reti fognarie), che dovrebbero scendere a 4 complessivi in tutta la Regione.

 

Più informazioni su