vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Asl: l'ex manager Caporossi ricorre al Tar contro il licenziamento

Più informazioni su

VASTO – Una bomba che esplode alla vigilia del summit sulla sanità del Vastese organizzato per domani dal centrodestra: è il ricorso presentato da Michele Caporossi, ex direttore generale della Asl di Lanciano-Vasto, contro il licenziamento disposto dal governo regionale di centrodestra nei confronti suoi e di Antonello Maraldo (ex direttore amministrativo) e Alfredo Cordoni (ex direttore sanitario). Secondo i legali di Caporossi, è anche viziato da illegittimità costituzionale il provvedimento con cui la Regione prevede l’accorpamento della Asl di Lanciano-Vasto a quella di Chieti.

Il convegno. Nuovo ospedale e rischio di soppressione della Asl di Lanciano-Vasto. Saranno due questioni di cui si discuterà nel congresso organizzato dal Pdl del Vastese per domani, alle 10, al Palace Hotel di Vasto Marina, sul tema: “Le prospettive della sanità nel Vastese”. Dopo i saluti di Eugenio Spadano e Nicola Carlesi, previsti gli interventi di Mauro Febbo, coordinatore provinciale del Pdl, Luigi De Fanis, presidente della commissione Politiche comunitarie della Regione Abruzzo, Ferdinando Romano, direttore dell’Azienda sanitaria regionale, Tommaso Staniscia, commissario straordinario della Asl Lanciano-Vasto, e il senatore Fabrizio Di Stefano. Coordina il dibattito Giancito Mariotti, già assessore provinciale. Del nuovo ospedale si parla ormai da anni. Nelle passate settimane, intervenendo a Vasto in Consiglio comunale, l’assessore regionale alla Sanità, Lanfranco Venturoni, ha promesso la realizzazione della struttura chiavi in mano nel giro di 3 o 4 anni.

La cancellazione della Asl di Lanciano-Vasto è prevista dal nuovo Piano sanitario varato dal governo regionale.

Più informazioni su