vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Danni all'auto del Comune, Grippo: non c'è stata nessuna intimidazione

Più informazioni su

VASTO – Per Ernesto Grippo, “non è un atto intimidatorio, si può classificare semplicemente come gesto vandalico” il danneggiamento di un’auto del  Comune di Vasto accaduto in nottata. Il comandante della polizia municipale esclude che possa essere letta come una minaccia diretta a lui e ai suoi uomini la frase “non abbiamo più soldi per pagare le multe” che gli ignoti entrati in azione stanotte hanno lasciato sulla Fiat Punto in dotazione al settore Lavori pubblici del Comune. “Ma quale giro di vite o tolleranza zero?”, sbotta l’ufficiale. “Contestiamo solo lo 0,5% delle infrazioni che vengono commesse giornalmente a Vasto perché abbiamo poco personale: i 1800 giorni di ferie arretrate da smaltire comportano la disponibilità di non più di 12-14 agenti al giorno, compresi quelli assegnati a mansioni d’ufficio. Significa che per le strade girano due pattuglie al giorno, una di mattina e l’altra di pomeriggio. Per una città come Vasto – sostiene Grippo – 20 multe al giorno a fronte di centinaia di infrazioni non sono molte”. Sull’episodio “abbiamo sporto una denuncia contro ignoti. Non ci sono telecamere nella zona né, al momento, testimoni. Non è un atto intimidatorio. Si può classificare semplicemente come un gesto vandalico. Stiamo cercando di acquisire eventuali testimonianze”. 
I danni. “Non abbiamo più soldi per pagare le multe”. E’ una delle scritte vergate nel corso della notte, a Vasto, su un’auto del settore Lavori pubblici del Comune. Sfondati anche due finestrini laterali e il lunotto posteriore, sgonfiate inoltre le gomme della Fiat Punto, che era parcheggiata in via Cavour, davanti all’ufficio postale e vicino alla centralissima piazza Rossetti. Approfittando delle ore notturne di lunedì, in cui il traffico in città è scarso, mani ignote hanno danneggiato il mezzo in dotazione al settore Lavori pubblici. “Non abbiamo più soldi per pagare le multe”, e “Siete dei ladri”: sono alcune delle scritte che stamani i dipendenti municipali hanno trovato sulla carrozzeria. A Vasto, nei primi due mesi del 2010, le contravvenzioni sono state circa 1700.

Più informazioni su