vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Bandiere blu", la vigilia della cerimonia tra annunci e scaramanzia

Più informazioni su

SAN SALVO – Il Comune di San Salvo lo ha già annunciato: sarà Bandiera blu anche quest’anno, per la tredicesima volta. L’amministrazione comunale di Vasto, invece, non anticipa nulla. Aspetta la cerimonia di oggi, ma è praticamente certo che riceverà l’ottava Bandiera blu consecutiva: a Roma, nella sede della Regione Lazio, la Fee, fondazione europea per l’educazione ambientale, consegnerà il prestigioso vessillo alle località balneari che si sono contraddistinte per pulizia delle acque e politiche di tutela dell’ambiente. Ottenere il riconoscimento è motivo di vanto. Non vederselo confermare è uno smacco. Un’eventualità, quest’ultima, che gli amministratori vastesi ritengono impossibile, anche se adottano, come già fatto in passato, la linea della prudenza. Ma se i fotoreporter sono già partiti per scattare la foto della consegna, c’è da stare tranquilli. A Roma ci sono il sindaco, Luciano Lapenna, e il dirigente del settore Urbanistica del municipio, Alfonso Mercogliano. Ieri, nella capitale, hanno partecipato al vertice sul Parco nazionale della Costa teatina. Nel pomeriggio, Lapenna diceva: “Non posso fare l’annuncio con un giorno d’anticipo, perché alla cerimonia vengono invitati tutti i Comuni che hanno chiesto questo importante riconoscimento. Dico solo che siamo molto fiduciosi”. San Salvo, invece, sente di avere già in tasca la Bandiera blu e annuncia in un comunicato che oggi “il sindaco Gabriele Marchese e l’assessore all’Ambiente Nicola Sannino si recheranno a Roma presso la Sala Tirreno della sede della Regione Lazio, per ritirare la Bandiera Blu che la Fee consegna ogni anno alle località turistiche che si sono distinte per le politiche ambientali adottate. Il riconoscimento viene assegnato al Comune di San Salvo per il tredicesimo anno”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su