vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa della polizia: due encomi per il dirigente del Commissariato

Più informazioni su

VASTO – Due encomi. Li ha ricevuti in vice questore Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato di Vasto, in occasione del 158° anniversario della Polizia di Stato. I riconoscimenti conferiti dal capo della polizia, Antonio Manganelli, gli sono stati consegnati dal prefetto di Chieti, Vincenzo Greco, nel corso della cerimonia che si è svolta nel capoluogo di Provincia.

I due episodi. Dall’estate del 2007, Ciammaichella è dirigente del Commissariato di via Bachelet. In precedenza era stato capo della Squadra mobile della Questura dell’Aquila. A quel periodo si riferiscono i due encomi appena consegnatigli. Il primo riguarda un omicidio con occultamento di cadavere accaduto a Sulmona: una Fiat Panda bruciata ritrovata in un dirupo. Dentro c’era il corpo senza vita di un cameriere. Inizialmente, l’episodio era stato rubricato come incidente stradale. Sei mesi dopo, la Squadra mobile aveva riaperto il caso, scoprendo che si trattava di un delitto e arrestando il colpevole. Il secondo encomio è stato conferito a Ciammaichella per l’arresto, avvenuto all’Aquila, di 10 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, in particolare cocaina.

Nel recente passato, sono stati insigniti della lode tre poliziotti del Commissariato di Vasto: Pasquale Catuogno ed Emiliana Parente per aver evitato un suicidio e Angelo Di Pardo, che arrestò tre rapinatori al termine di un lungo inseguimento.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su