vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

San. Stefar, firmato l'accordo, ma la Cgil avverte: "Tempi lunghi"

Più informazioni su

VASTO – Si apre uno spiraglio per i lavoratori dei centri di riabilitazione San. Stefar di Vasto, San Salvo e Casalbordino, che fanno del gruppo Villa Pini, in via di fallimento. I dipendenti sono senza stipendio da oltre un anno. Ieri il presidente della Regione, Gianni Chiodi, e il curatore fallimentare, Giuseppina Ivone, hanno firmato il contratto di accreditamento. La Regione Abruzzo tornerà a servirsi delle prestazioni sanitarie del gruppo privato. L’accordo prevede, infatti, l’erogazione da parte del governo regionale di complessivi 20 milioni di euro, di cui 13,7 per i pazienti abruzzesi e 6 per quelli provenienti da altre regioni. Avviate le procedure fallimetari, necessarie a far ripartire l’attività, anche per i centri San.Stefar. Ma Angela Scottu, segretario regionale della Cgil Sanità, mette tutti in guardia: “I tempi per il San.Stefar saranno lunghi: sono quelli dettati dalla legge per il fallimento, l’affitto e la gara pubblica. Il tutto non si concluderà prima di settembre. La normativa prevede, infatti, 180 giorni di tempo dalla dichiarazione di fallimento”. 
Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com 

Più informazioni su