vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Inchiesta turismo/1: scarichi, balneatori sul piede di guerra

Più informazioni su

VASTO – C’è, come al solito, il problema di Fosso Marino, che scarica acqua fluorescente, con tonalità dal giallo al verde. Le piogge dei giorni scorsi hanno peggiorato la situazione. E ora, dove l’acqua comincia pian piano a ritirarsi, rimane una melma biancastra. Dovrebbe essere uno scarico di acque bianche, come gli altri due che continuano a solcare la parte settentrionale della spiaggia. E’ la zona storica del turismo, quella del centro di Vasto Marina. Il quarto scarico è poche decine di metri a Nord rispetto alla statua della Bagnante, altra meta di turisti che osserveranno in monumento nelle giornate estive e di vastesi in cerca di un angolo di tranquillità, fuori dall’assembramento. Stamani, chi ha approfittato della tregua concessa dal meteo dopo tre pessime settimane di maggio, si è ritrovato a passeggiare in riva al mare e… agli scarichi. I titolari delle concessioni balneari sono imbestialiti con la Sasi, la società che gestisce il servizio idrico integrato (acqua potabile e fogne): “Come ogni anno – spiegano i balneatori – gli addetti della Sasi avrebbero dovuto provvedere a ricoprire gli scarichi e a deviare i flussi di acque bianche, bypassando la spiaggia. Siamo quasi a giugno e stiamo ancora spettando. Entro domani bisogna provvedere”, sperando che il tempo sia clemente nel fine settimana e favorisca il primo pienone. Ma le previsioni meteo dicono tutt’altro. In ogni caso, bisogna chiudere i pozzetti che lasciano scorrere le acque fino al mare. Una deviazione che comporterà un aumento del flusso idrico indotto dalla Sasi, già alle prese con le condutture colabrodo che scorrono sotto buona parte dell’abitato di Vasto e provocano una dispersione d’acqua notevole, pesante nei mesi estivi, quando la popolazione aumenta e la carenza del prezioso liquido in alcuni quartieri è un problema. Ma è un’operazione necessaria. In caso di ulteriori ritardi, saranno i tecnici del settore Servizi del Comune chiudere gli scarichi. Si fanno tesi i rapporti con la società del servizio idrico. La stagione balneare 2010 inizia in ritardo. Non solo per il maltempo. Cliccando sulla scritta Galleria fotografica che si trova sotto al titolo, potete visionare le foto dei quattro scarichi lungo la spiaggia di Vasto Marina.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su