vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cerimonia in municipio per premiare gli sportivi del paese

Più informazioni su

Cupello- L’emozione sta tutta nelle parole del sindaco Angelo Pollutri che durante il suo intervento ha gridato rivolgendosi ai suoi concittadini presenti in un affollata aula consigliare “A. Boschetti” – “Griderò forza Cupello Viva Cupello”. Basterebbe solo questo slogan a testimoniare l’amore e la riconoscenza che tutta la città ha inteso tributare ai sodalizi calcistici Virtus Cupello e A.S.D. United Cupello insieme alla compagine calcistica del Montalfano e all’astro nascente del nuoto Nicolangelo Di Fabio a cui tutta l’amministrazione locale per mano dei suoi rappresentati ha fatto i migliori auguri per una fulgida carriera sportiva nel nuoto. “Lo sport è vita ed è fatto di impegno è lealtà è bello partecipare ma è altrettanto importante vincere” – sono state queste le prime parole dell’assessore allo sport  Giuliano Tambelli. Parlando poi degli sforzi affrontati dall’amministrazione per venire incontro alle richieste delle società sportive, l’assessore ha sottolineato che si è cercato di intervenire come meglio si è potuto e garantendo il meglio possibile perché tanto è l’interesse per lo sport. Cupello, anche per mano dei suoi politici intende investire nello sport e nell’associazionismo, lo sport è vita e crescita sociale i temi importanti del discorso conclusivo del sindaco Angelo Pollutri, apparso visibilmente commosso e mai privo di quella verve che spesso lo porta ad infervorarsi tanto tra i banchi della politica quanto parlando di sport. Giuliano Di Pasquale vicesindaco, ha sottolineato che ogni euro che si spende a favore dello sport è speso contro le devianze. Lo sport serve alla crescita di Cupello e l’amministrazione resta attenta il monito in sintesi lanciato da Pollutri. Sono poi intervenuti i vari presidenti che hanno ringraziato i ragazzi per i sacrifici e la gente per aver creduto in queste sfide. A questo punto, come nella miglire delle tradizioni sportive, si sono sollevate le coppe nel tripudio generale degli applausi di genitori nonni zie e cittadini cupellesi che hanno festeggiato gli sportivi. Sono state premiate le compagini della Virtus Cupello per lo straordinario e lodevole campionato di promozione 2009/2010 e per la promozione nel campionato di eccellenza, ha ringraziare oltre alle parole di Francesco Peschetola presidente con il calcio nelle vene, ci ha pensato il discorso di Mister Carosella che ha inteso sottolineare oltre alla soddisfazione per la vittoria, il rispetto anche per chi più volte ha fischiato alcune sue scelte e ha ripercorso con un evidente emozioni le tappe di un lavoro costruito giorno dopo giorno. Premiata  anche L’A.S.D. United Cupello per l’ottimo campionato di seconda categoria ed il passaggio in prima. Alla compagine del Montalfano, con immensa soddisfazione per presidente, capitano e giocatori tutti il premio per il fair play espresso durante il recente campionato. Premiato anche il giovane Nicolangelo Di Fabio della San Francesco Nuoto per gli ottimi risultati ottenuti nei campionati nazionali di nuoto, quindicenne venuto alla ribalda del nuoto e definito da molti vero e proprio astro nascente del nutoto, a lui il sindaco e tutti i presenti hanno riconosciuto i duri sacrifici che quotidianamente fa per allenarsi e studiare. Premi speciali sono stati consegnati a Luigi Giuliani e al suo Malindi United, progetto calcistico nato intorno ad un impegno verso le popolazioni piu povere di Malindi e del Kenya che ogni giorno fanno i conti con la fame e la povertà estrema, a loro è andato il pensiero sentito di tutta la cità e la speranza che il calcio possa essere vincolo di rilancio sociale, nelle sue parole Luigi Giuliani ha più volte inteso ringraziare la solidarietà di Cupello, concludendo dicendo “Se oggi a Malindi vi conoscono è grazie soprattutto al vostro buon cuore, grazie”. Ultimo premio è andato a Beppe Marisi in riconoscenza del suo amore per lo sport e in particolar modo il premio è stato consegnato per l’amore e la passione verso lo sport.

Emanuele La Verghetta

Più informazioni su