vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Del Prete (ApV): "Detassare attività turistiche". Il "sì" degli albergatori

Più informazioni su

VASTO – La novità è che sul palco di Alleanza per Vasto sale anche Lino Di Chiacchio, presidente del consorzio Il Golfo d’Oro. Nicola Del Prete incassa la fiducia del rappresentante degli albergatori e dice: “Alleanza per Vasto fa sul serio”. La seconda uscita davanti alla platea, dopo quella di dicembre, è accompagnata da Francesco Rutelli, che siede nella prima fila della sala 1 del cinema Corso e prenderà la parola per ultimo. Intanto, intervengono la moderatrice del dibattito, Sabrina Bocchino, che resta militante de La Destra ma ha aderito ad ApV, Davide D’Alessandro, il coordinatore cittadino del movimento politico, e Del Prete, che si rivolge a Rutelli: “Caro Francesco, qui d’estate capita di trovare i negozi chiusi. Allora io dico: creiamo un albo dei negozi turistici e attuiamo una detassazione comunale a favore di quelli che rimangono aperti”. Prima di lui, D’Alessandro aveva già dato la prima botta: “Questa città è solo bella. Manca il progetto politico. Abbiamo chiesto ai giovani di intramare le nostre esperienze con le loro”. A Del Prete, Di Chiacchio aveva lanciato un assist, sottolineando che “manca nel bilancio del Comune un capitolo dedicato alla promozione turistica. Servirebbe a non disperdere i fondi. E’ impensabile che un sindaco, come accaduto anche a quasi tutti i suoi predecessori, conservi per sé la delega al Turismo. Tranne Del Prete, quasi mai è stato nominato un assessore che si occupasse a tempo pieno di questo settore”. “L’amministrazione – polemizza l’ex assessore estromesso poco meno di un anno fa dalla Giunta Lapenna – si è radicalizzata a sinistra. Eppure le elezioni le avevamo vinte noi moderati: la Margherita di Rutelli a Vasto aveva preso il 22,5%. Quando dico che l’amministrazione si è spostata troppo a sinistra – spiega Del Prete – penso al braccio di ferro con i balneatori e alla contromossa dei consiglieri regionali del centrodestra”, che hanno fatto passare nei giorni scorsi in Consiglio regionale un emendamento che consente il ripristino delle recinzioni in spiaggia. In definitiva, secondo il futuro candidato sindaco di ApV, “abbiamo assistito al continuo contrasto tra l’amministrazione comunale e i ceti produttivi. Ho manifestato la mia contrarietà e sono stato cacciato. Bisogna dare la priorità alla programmazione della costa vastese. Presenteremo un progetto per il rifacimento della parte Nord del lungomare”, quella della zona del Monumento alla Bagnante. “Caro Francesco, ti invito a cliccare, appena hai due minuti di tempo, sul sito della riserva di Punta Aderci. E’ un posto splendido. Ma Punta Aderci viene gestita da una cooperativa come una riserva indiana. Vogliamo rimettere mano al Piano di gestione della riserva? Noi di Alleanza per Vasto lo faremo”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su