vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Provincia e Comuni: fondi sovrani d'investimento per la crescita

Più informazioni su

CHIETI – La Provincia e i Comuni del territorio hanno deciso di siglare una protocollo d’intesa con Ancitel per avviare progetto comune in materia di Fondi Sovrani, al termine dell’incontro, Fondi Sovrani: potenzialità di investimento per lo sviluppo del territorio, tenutosi venerdì scorso nella sala consiliare del palazzo provinciale con la partecipazione di numerosi rappresentanti di amministrazioni comunali, enti, associazioni di categoria ed istituti di credito abruzzesi.
Ad illustrare le potenzialità dei fondi di investimento degli Stati sovrani sono stati l’amministrazione delegato di Ancitel, Paolo Teti, il consulente speciale Celeste Cecilia Moles Lo Turco, il tributarista Alessandro Varrenti, il delegato del sindaco di Roma per il Mediterraneo, Loris Facchinetti ed il direttore generale dell’università «G.d’Annunzio», Marco Napoleone.
“I Fondi Sovrani di Investimento – ha spiegato il presidente Enrico Di Giuseppantonio – sono una realtà ormai consolidata nello scenario mondiale e possono costituire un’opportunità per gli enti locali e le politiche di sviluppo del territorio. Per questo, come Provincia vogliamo dare l’opportunità anche al nostro territorio di accedere a questi fondi, attraverso la consulenza dell’Ancitel, che da più di vent’anni affianca e supporta i Comuni nella gestione dei processi di innovazione tecnologica e organizzativa. Il nostro obiettivo è quello di favorire l’interazione delle pubbliche amministrazioni locali con questi fondi e questo protocollo d’intesa che andremo a firmare ci permetterà l’elaborazione di progetti di sviluppo che potranno concorrere al finanziamento di grandi opere di interesse pubblico. Sono felice che l’appello della Provincia ha avuto un riscontro molto ampio in tutto il territorio regionale: è un’opportunità che non possiamo perdere, vista anche la situazione economica che stiamo affrontando e che è ancora peggiore a causa del post-terremoto”.

Più informazioni su