vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Presentata "Ariaperta": la "fiera dei sapori" torna dal 16 al 18 luglio

Più informazioni su

SAN SALVO – E’ stata presentata questa mattina a San Salvo, la 15ma edizione di “Ariaperta, destinazione Trigno”, manifestazione di gastronomia e turismo in programma a San Salvo Marina dal
16 al 18 luglio prossimi. Presenti il sindaco, Gabriele Marchese, il vice
sindaco Angela Di Silvio e l’assessore alle attività produttive, Gabriele
Di Lallo, è stata confermata la collaudata formula del “mercato delle tipicità”.
Quaranta aziende esporranno i prodotti tipici del territorio che sarà possibile acquistare e degustare in un’area attrezzata. “Quest’anno – ha spiegato l’assessore Di Lallo – sono previsti, tutte le sere, corsi di degustazione tematici tenuti in collaborazione con l’Arssa e, novità assoluta, l’organizzazione dell’evento è stata curata direttamente dall’amministrazione comunale che ha coinvolto le associazioni di categoria degli agricoltori, Cia, Coldiretti e Copagri, nella ricerca delle aziende di prodotti tipici”. Tra i prodotti in esposizione si troveranno la ventricina e i salumi, l’olio e il vino, le conserve, le confetture, il miele e i liquori, i formaggi pecorini e caprini, il tartufo.
“Continua l’impegno – ha aggiunto il sindaco Marchese – per rendere la destinazioneTrigno una realtà riconoscibile e fruibile sotto il profilo culturale, storico, dell’accoglienza e dell’enogastronomia tipica come elemento, quest’ultimo, determinante per la promozione turistica e commerciale della Vallata del Trigno. Asssieme ad altri sindaci del Vastese – ha detto il primo cittadino – abbiamo recentemente incontrato Elvira Grassi, direttore generale del Dipartimento Agricoltura della Commissione Europea, per valutare azioni ed iniziative utili alla promozione e valorizzazione delle produzioni agroalimentari locali
nella convinzione che, per un territorio che punta sempre più allo sviluppo di un turismo di qualità, l’impegno nella promozione delle tipicità enogastronomiche rappresenta un aspetto determinante”

Più informazioni su